MERCATO. Sicily By Car Palermo Basket, la prima straniera è la pivot Markeisha Gatling

Primo colpo straniero per Sicily By Car Palermo Basket: arriva la pivot americana Markeisha Gatling, la scorsa stagione in forza al Basket Landes (campionato francese ed EuroCup).

Un colpo di grandissimo rilievo per la formazione palermitana, che torna a parlare americano dopo le ultime straniere di Serie A1, 29 anni fa (Pamela McGee e Donna Harrington, stagione 1989/1990). Lo fa con una giocatrice di grande curriculum internazionale e qualità, dotata di gran fisicità e presenza sottocanestro, grazie ai suoi 1.96 d’altezza. Nata a Raleigh (North Carolina) il 14 luglio del 1992, Gatling frequenta il college nel suo stato natale, a North Carolina State, per poi venire selezionata con la decima scelta assoluta al draft WNBA: nella massima lega mondiale gioca 81 partite in annate differenti tra Seattle Storm, Chicago Sky e Atlanta Dream. Ma non c’è solo la WNBA nella sua carriera: tra 2014 e 2015 è in Polonia con l’Artego e in Corea all’Incheon Shinhan, nel 2016 disputa il campionato turco col Besiktas facendo registrare la sua miglior stagione europea, doppia doppia di media sfiorata (10 punti e 9.5 rimbalzi). Nella stagione 2018/2019 è in Francia col Basket Landes: per lei 6.6 punti e 3.3 rimbalzi nel campionato transalpino,  7.1 punti e 3.1 rimbalzi in EuroCup con ottime percentuali dal campo (57%).

Un colpo di grande spessore per una matricola dell’A1 come la Sicily By Car Palermo Basket, che comincia a dar forma al suo blocco straniere con una lunga purissima, in attesa adesso di rivolgere l’attenzione su altri obiettivi per il terzetto di rinforzi “internazionali” e definire gli ultimi posti dei nove previsti per le senior a roster.  Queste le prime parole di Markeisha Gatling con la maglia di Sicily By Car Palermo Basket, che inizia raccontandoci un po’ della sua storia: «Gioco a basket da quando avevo nove anni, sono professionista da cinque. Amo il gioco e il fatto che crei un’opportunità unica per me di conoscere nuove persone e viaggiare in tutto il mondo, questa sarà la mia quinta esperienza fuori dagli USA. Ho giocato in leghe importanti e ho anche affrontato una squadra italiana la scorsa stagione (Venezia in Eurocup, nda), secondo me non ci sono grosse differenze con l’Italia. Non credo ci sarà bisogno di aggiustamenti particolari, voglio semplicemente arrivare e adattarmi alle mie compagne il meglio possibile per poter competere ad alto livello ogni partita». “Keisha” si descrive così come cestista: «Mi ritengo una giocatrice versatile e forte in post, ma che può anche esser pericolosa dalla media distanza e mettere qualche tiro da lì. Penso di essere una scorer naturale, – e conclude scherzando – un sacco di persone dice che sono una “bestia”!». Riguardo alla stagione l’americana classe ’92 è chiara: «Mantenere la categoria per prima cosa, ma anche competere ad alto livello con le migliori squadre del campionato».

Immancabile infine una parola sull’Italia e Palermo: «Chiaramente l’Italia da noi è famosa soprattutto per il cibo, non conosco tanto di Palermo. Ho sentito che il clima è fantastico e sono felice di vedere com’è!»

Il presidente della squadra Sicily By Car Palermo Basket prof. Adolfo Allegra la presenta così: «Si tratta sicuramente di una top player, che rappresenterà per noi un punto di riferimento. Devo ringraziare tanto – aggiunge –coach Santino Coppa e il consulente tecnico Gianluca D’Antoni, per aver permesso la chiusura di questo contratto di altissimo profilo con una giocatrice di caratura internazionale». Markeisha Gatling si aggregherà al gruppo all’inizio della seconda settimana di preparazione al campionato, lunedì 2 settembre.