Per la Fortitudo Agrigento tempo di bilanci nel settore giovanile

Parla Riccardo Cantone, tecnico responsabile del settore giovanile della società siciliana

Riccardo Cantone, coach responsabile del settore giovanile della Fortitudo Agrigento

Riccardo Cantone, responsabile del settore giovanile della Fortitudo Agrigento, ha steso il bilancio dell’attività 2015 e senza nascondere soddisfazioni per il lavoro svolto. Queste le parole del tecnico catanese, tratte da un nota apparsa sul sito della società siciliana.

“Sicuramente da un punto di vista tecnico tutte le nostre squadre hanno fatto un passo importante in avanti, consolidando spirito di gruppo, senso di appartenenza alla famiglia Fortitudo, identificazione totale nei progetti tecnici e non della società. Nello specifico: il gruppo del 2003 è l’ultimo arrivato ma il più simpatico da seguire, guidato da Giuseppe Ferlisi e Calogero Vetro. Si tratta di ragazzi che dimostrano giorno dopo giorno fame di conoscenza verso questa disciplina meravigliosa, contagiando tutti quelli che li circondano. L’annata 2002 si è affacciata per la prima volta alla pallacanestro agonistica:con Luigi Dicensi e Ghelyn Averna in panchina, ha maturato esperienze tecniche e non importanti lasciando intravedere potenzialità future interessanti. Il gruppo del 2001 è formato da un pezzo storico più alcuni nuovi che si sono sintonizzati subito con tutti. Guidati da me,  Vittorio Ghelfi e Ghelyn Averna, fanno della serietà e della voglia di crescere giorno dopo giorno le loro armi migliori: nel 2015 hanno sfiorato la finale regionale, sconfitti solo dal potente Barcellona. Giuseppe Ferlisi e Vittorio Ghelfi hanno lavorato con il gruppo del 2000, che ha certamente fatto un salto verso una categoria molto dura come l’eccellenza e dopo aver sofferto i pari età più pronti fisicamente e tecnicamente (leggasi Pegaso Ragusa e Trapani), dimostrando di potersi adeguare al livello della competizione confermandosi tra le prime quattro squadre della regione, portando diversi ragazzi ai raduni del Centro tecnico federale. Il gruppo del 1999 è uno dei nostri gruppi più “anziani” da un punto dell’esperienza tecnica: allenati da Giuseppe Ferlisi e Calogero Vetro, questi ragazzi fanno del divertimento puro la loro arma principale, traendo da lì le energie per giocare ogni partita sempre con grande impegno e determinazione. Il gruppo “di punta” del nostro settore giovanile è quello del 1998, guidato da me e da Piero Mariano. Tra i 20, questa squadra ha avuto l’onore di avere sei ragazzi convocati da coach Franco Ciani con la nostra serie A2 in partite ufficiali, ormai da due anni alcuni di loro si allenano stabilmente con la prima squadra. Ragazzi che compongono un gruppo importante nel movimento giovanile siciliano. Tutto questo non sarebbe possibile, però, senza il fondamentale aiuto quotidiano dei nostri dirigenti Guglielmo Fiannaca, Domenico Fronda e Gerlando Cardella, veri e propri angeli custodi di tutto il settore giovanile, per tutti noi e le famiglie straordinario punto di riferimento”.