50 euro nell’uniforme, la Virtus Augusta smentisce. Il signore ha detto: “Se arriva la multa la pago io”

Virtus Basket Augusta

In merito all’articolo apparso sul giornale online www.Siciliabasket.it, “Mette 50 euro nel colletto dell’arbitro. È successo ad Augusta durante una partita di C femminile”, la società Virtus Augusta Basket dissociandosi da qualunque comportamento non sportivo, ritiene di dover precisare i fatti accaduti ritenendosi offesa da quanto riportato.
Si ritiene infatti opportuno enunciare in toto gli eventi.
Si specifica che questo “signore” non ha messo denaro dentro la maglia del direttore di gara. Diversamente da quanto riportato nell’articolo e per quanto riprovevole il gesto, ha avuto solo un gesto di stizza nei confronti dell’arbitro: ha detto “se arriva la multa la pago io” e ha lanciato per terra i soldi. Fatto ben diverso dal mettere dentro la maglia dell’arbitro del denaro.
Si vuole sottolineare che lealtà e correttezza sportiva e soprattutto rispetto della categoria arbitrale sono alla base del movimento cestistico della Virtus Augusta Basket.