Agrigento batte Latina. La cronaca e il commento di coach Cagnardi

La Fortitudo Agrigento è tornata e questa non è più una grande novità ma quello che piace ancor di più è la grinta ed il cuore che la squadra mette in ogni partita, reduce da due rimonte importanti in trasferta e la vittoria di oggi tra le mura amiche del Palamoncada, un fortino da sempre. Una vittoria sofferta per lunghi tratti ma molto diversa rispetto alle precedenti dove la Fortitudo sbagliava l’approccio alle partite, questa volta la fa sua sin dall’inizio e nonostante diversi errori da tre e nei tiri liberi che solitamente contraddistinguono il risultato in favore di Agrigento, questa volta lo fanno vincendo la partita fisicamente, aumentando il ritmo nel quarto parziale quando Latina ha calato l’attenzione e la difesa ha iniziato a subire gli attacchi di Grande e Francis. Proprio quest’ultimo ha regalato come sempre un paio di schiacciate che hanno mandato in estasi il pubblico del Palamoncada e l’altro americano Kevin Marfo è stato il grande protagonista della partita con 19 punti e ben 11 rimbalzi. Il top scorer del match è stato Alessandro Grande con 21 punti, in doppia cifra anche Ambrosin con 13 e Francis con 11. La Fortitudo vince 3 parziali su 4, solamente il terzo lo cede per 8-20 facendo tornare Latina in gioco e superando Agrigento per tutto il terzo quarto fino alla rimonta finale quando il pubblico ha spinto la squadra e Agrigento ha rialzato la testa. Molto contento coach Cagnardi: “Abbiamo approcciato meglio rispetto alle due partite precedenti ma giocavamo al Palamoncada e non in trasferta. Per noi oggi è stata una partita di sofferenza, la classica partita di A2, a tratti sporca, brutta e cattiva ed a volte fuori il controllo degli arbitri e c’è stata troppa incoerenza all’interno della partita stessa. I ragazzi sono stati molto bravi, lo sforzo psicologico è stato proprio negli errori e abbiamo sentito la carica del pubblico. Adesso ci aspetta un’altra partita molto difficile contro Milano e questa vittoria ci da una spinta importante”.

 

Moncada Energy Agrigento – Benacquista Assicurazioni Latina 72-61 (23-20, 12-7, 8-20, 29-14)

Moncada Energy Agrigento: Alessandro Grande 21 (4/8, 4/10), Kevin Marfo 19 (7/8, 0/0), Lorenzo Ambrosin 13 (4/12, 0/8), Daeshon Francis 11 (4/5, 0/0), Matteo Negri 6 (1/4, 0/1), Cosimo Costi 2 (1/4, 0/3), Albano Chiarastella 0 (0/0, 0/0), Mait Peterson 0 (0/1, 0/0), Nicolas Mayer 0 (0/0, 0/0), Luca Bellavia 0 (0/0, 0/0), Thomas Fernandez 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 28 – Rimbalzi: 36 12 + 24 (Kevin Marfo 11) – Assist: 13 (Alessandro Grande, Lorenzo Ambrosin 3)

Benacquista Assicurazioni Latina: Abdel Fall 13 (6/7, 0/0), Mike Lewis 11 (4/8, 0/3), Yancarlos Rodriguez 10 (0/7, 3/5), Alberto Cacace 10 (4/6, 0/1), Samuele Moretti 8 (4/4, 0/0), Alexander Cicchetti 4 (2/6, 0/0), Ivan Alipiev 2 (1/1, 0/4), Salvatore Parrillo 2 (1/2, 0/4), Giordano Durante 1 (0/1, 0/0), Denis Barnaba 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 15 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Abdel Fall, Yancarlos Rodriguez, Alexander Cicchetti 7) – Assist: 11 (Alberto Cacace 3)