Alma Patti, quasi un altro “show”. Marta Verona ne mette 32, ma La Spezia è più fredda a vince nel finale 75-88

Sara Iuliano nella foto di Valeria Orlando

E’ sicuramente un’altra Alma Basket quella che scende in campo in questa fase della stagione. La vittoria contro Umbertide del 13 novembre ha realmente dato maggiori consapevolezze a Iuliano e compagne e anche contro la Cestistica Spezzina, a dispetto del risultato finale di 75-88, si è notata la differenza. Le siciliane restano a 4 punti in classifica, ma hanno nuove certezze e mantengono una costante fondamentale in capitan Marta Verona: nella gara contro Spezzina la palermitana è stata mvp dell’incontro con 32 punti e 8 rimbalzi, un’altra gara monstre che ha permesso al team pattese di mettere a segno contro la quotata La Spezia oltre 70 punti nella media dei 60 realizzati a gara. 

Gara bellissima quella tra la formazione allenata da coach Mara Buzzanca e le atlete di coach Marco Corsolini. Le bianconere la fanno da padrona al PalaSerranò dopo i primi 10’ di gioco, utilizzando tutte le frecce al proprio arco (Castellini, Colognesi, Templari) e chiudono il primo quarto sul 9-20. Scacciata l’emozione l’Alma restituisce il parziale in maniera perentoria grazie ai canestri di Verona, Micovic e Gualtieri e le energie sotto canestro spese da Chiarella e Nwachukwu. Si va al riposo lungo sul 37-38 che vuol dire un parziale di 28-18 a favore dell’Alma. La terza frazione è quasi il classico show non adatto ai deboli di cuore. Le siciliane del presidente Scarcella restano in gioco e trovano canestri spettacolari e approfittano dei primi errori al tiro da tre nella gara delle ospiti, team che resta in partita grazie ai canestri di una Silvia Colognesi sempre ben assistita dalle compagne. A rimettere le cose in discussione è sempre Marta Verona, autrice di una tripla allo scadere che vale il 58 pari e fa alzare in piedi il PalaSerranò, tornato finalmente pieno e rumoroso. 

L’ultimo quarto decida la gara a favore della Cestistica Spezzina. Falli a carico e almeno quattro palle perse importanti condizionano anche l’intensità delle team del presidente Attilio Scarcella, costretta a cedere definitivamente sotto i canestri di Silvia Colognesi (in doppia doppia a fine gara con 21 punti e 14 rimbalzi), la giocata da quattro punti di Alyssa Cerino (in doppia doppia con 12 punti e 14 rimbalzi) e la freddezza ai liberi di Angelica Castellani (16 punti e 8 assist). 

Cestistica Spezzina batte Alma Basket 75-88, per le pattesi trasferta da non fallire sabato 27 novembre a Ponte Buggianese contro Nico Basket.

 

Alma Basket – Cesistica Spezzina 75-88

Parziali: 9-20, 37-38, 58-58, 75-88

Arbitri: Marcello Manco e Pietro Rodia

 

Patti: Micovic 16, Nwachukwu 2, Dell’Orto, Iuliano 8, Chiarella 7, Monte ne, Verona 32, Gualtieri 10, Bardarè ne, De Rosa. All.: Buzzanca, ass. all.: Perseu, secondo ass.all.: Giuseppe Costantino.

La Spezia: Colognesi, 21, Templari 22, Cerino 12, Zolfanelli 3, Serpellini, Castellani 16, Pini 6, N’Guessan 8, Amadei. All.: Corsolini