U18: L’Amatori Messina supera Mascalucia 75-69 e approda alla finale regionale

Palla a due Amatori Messina - Mascalucia
Palla a due Amatori Messina - Mascalucia

Amatori Basket Messina vittorioso anche al ritorno della semifinale U18 contro Mascalucia, i ragazzi del Progetto CLUB, (Amatori, LifeBasket Ganzirri) allenati da coach Guido Restanti, raggiungono così la finale regionale che li vedrà impegnati contro il forte Pegaso Ragusa. Dopo la vittoria in trasferta per 65-59 i nero-arancio hanno giocato al Pala Tracuzzi la solita gara di grande intensità strappando gli applausi del numero pubblico presente. Partenza a razzo di Di Dio che segna i primi cinque punti, dopo 5’30” Mascalucia è costretto al  timeout, subito imitato sul 16-12 dal coach di casa. Gara che continua sul filo dell’equilibrio, Messina allunga sul 20-14 grazie a un recupero e canestro di Alu Diallo, gli ospiti rispondono con una tripla e uno sfondamento conquistato in difesa, nell’ultima azione del quarto che termina 20-17 grazie a un’ottima difesa di Maggio che costringe la Mens Sana a un tiro strozzato.

Amatori Messina - Mascalucia
Amatori Messina – Mascalucia

Altro 5-0 dei nero-arancio che allungano sul 25-17, Federico Ferrara mette assieme un quarto clamoroso da 20 punti (saranno 34 alla fine) ben contrastato dall’attacco di casa che manda Maggio in doppia cifra e trova altri sei marcatori. Dopo cinque minuti del secondo parziale Amatori ancora avanti 35-25, Mascalucia riduce progressivamente lo svantaggio, Messina tocca il +11 al 16′ (39-28), 7-0 targato Ferrara con Restanti che chiama la sospensione. Proprio il numero 3 ospite trova il vantaggio sul 40-41 con l’ennesima tripla, risponde Spanò con la tripla del contro-sorpasso, 45-41 con Irrera che segna in sospensione dopo uno slalom, ancora Ferrara accorcia dall’arco, chiusura di tempo per Maggio che segna a fil di sirena il 47-44.

Si segna molto meno alla ripresa del gioco, dopo tre minuti il punteggio è ancora sul 49-48, gran recupero di Irrera che serve Alu Diallo, il 99 di casa è sfortunato col pallone che gira sul ferro due volte e esce. Mascalucia ancora avanti 49-50 con Messina che sbaglia tre conclusioni consecutive con Alu che però è preciso dalla lunetta, 2/2 per il 51-50. Mascalucia si mette a zona, tripla centrale di Maggio e canestro dalla media per il 56-50, si fa vedere in attacco anche Ala Diallo che segna in solitario da vero “Cherry Picker” e dalla media, Amatori avanti 60-54 al ventottesimo. Ala Diallo ancora protagonista con due rimbalzi offensivi su tiri da tre sbagliati dall’attacco di casa, terzo quarto che termina 61-56 a fine terzo quarto.

Mascalucia in lunetta
Mascalucia in lunetta

Padroni di casa che mantiene il pallino del gioco considerando anche il +6 dell’andata, altro parziale di casa di 6-0 con Irrera, Maggio e Ala Diallo, dopo quattro minuti dell’ultimo quarto nero-arancio avanti 67-56, Mascalucia rimane arroccata in difesa nella sua zona 2-3, e in attacco dalla lunetta torna a contatto dopo una stoppata tentata  considerata fallosa, una palla persa con fallo di Maggio e un’altra persa di casa con la palla che passa sotto le gambe di Alu Diallo. I ragazzi di coach Giorgianni con una bella entrata tornano a -5 (67-62 a 3’50”), grande tripla di Maggio per il 70-62 a tre minuti, errore di Alu e fallo in attacco sul rimbalzo offensivo, Zafarana in lunetta a 2’30”, Alu si fa perdonare con una grande entrata, 72-63 a due minuti, ancora Zafarana accorcia a 1’20” con una tripla del top scorer Ferrara, chiude il match Maggio con la tripla del 75-66, mette il sigillo sula sua gran partita ancora Federico Ferrara che segna la bomba del 75-69 finale.

Amatori che affronterà in finale il Pegaso Ragusa che nell’altra semifinale ha eliminato il Gravina.

Tabellino:

Amatori Messina: Di Dio 14, Spadaro 1, Santoro, Irrera 6, Currò 1, Spanò 7, Gozzo Schiro, Germanotta, Palana, Diallo Ala. 11, Maggio 22, Diallo Alu. 13.

All.: Restanti

Mens Sana Mascalucia: Ferrara F. 34, Ferrara V. n.e., Roccella, Zafarana 12, Battiato 2, Pappalardo E. 7, Pappalardo S. 10, Arfaoui n.e., Costanzo 4, Aubrey n.e., Pappalardo G. C., Finocchiaro n.e..
All.: Giorgianni

Parziali: 20-17, 27-27 (47-44), 14-12 (61-56), 14-13 (75-63)
Arbitri: Cinzia Savoca e Giosè Brusca di Palermo (PA)