AndrosBasket Palermo vincente contro Alghero lamenta un arbitraggio “imbarazzante” dal “metro casalingo”

Francesca Russo
Francesca Russo in maglia AndrosBasket Palermo

Riportiamo di seguito il comunicato inviato dell’AndrosBasket Palermo dopo la vittoria ottenuta in trasferta contro Mercede Alghero.

AndrosBasket più forte di tutto, anche di un arbitraggio semplicemente imbarazzante: vittoria in trasferta 56-66 ad Alghero in una partita che è andata complicandosi nei minuti finali di gara, ma che la formazione di Palermo ha portato a casa con freddezza e bravura.

Siciliane in trasferta al completo ma come al solito un po’ letargiche nella fase iniziale, in un primo quarto però parecchio vivace in attacco: Russo, Carrara e Miccio danno ad AndrosBasket i primi vantaggi, Alghero risponde con un 5-0 interamente griffato Azzellini per andare sul 14-11. Si riprende bene la formazione palermitana grazie al buon impatto dalla panchina di Marta Verona, non basta però ad assicurare il comando del mtch: a fine periodo è 17 pari con Alghero brava a capitalizzare con le palle recuperate e a creare qualche difficoltà a rimbalzo. Aiuta anche un metro decisamente casalingo portato avanti da un duo arbitrale non in giornata, come dimostrerà il successivo caos nella gestione dell’ultimo quarto.

AndrosBasket inizia il secondo periodo con qualche difficoltà nella metà campo offensiva, ma dà una bella scossa Riccobono: la guardia palermitana da piazzato è letale e realizza due tiri in sospensione di fila per portare le ospiti sul 21-24. Con lei, anche Ferretti dà una grande spinta alla squadra: prima guadagna un fallo antisportivo, poi capitalizza con quattro punti di fila per il +7 (21-28). Il margine viene mantenuto sino alla fine del primo tempo, con AndrosBasket che cerca la fuga con Russo e Prėskienytė, ma viene sempre respinta da un’ottima Beretta: 28-35 al riposo.

La giocatrice di Alghero è protagonista anche all’inizio della seconda metà, in cui propizia un bel 5-0 di parziale per riportare la squadra di casa a contatto: una tripla di Sow dà addirittura il -3 (36-39), ma le sarde vengono ben respinte da un immediato canestro di Casiglia (anche due stoppate nel suo match) e dalla prima e unica bomba della partita delle ospiti, ovviamente a firma Miccio, per il 36-44. L’ala è protagonista nella terza frazione con ben nove punti realizzati, che aiutano AndrosBasket a chiudere il parziale sul 39-50.

Carrara, che già aveva chiuso con un canestro il precedente periodo, mette punti preziosi sul tabellone in apertura d’ultimo quarto, mentre dall’altra parte Beretta e Azzellini, al massimo sforzo, provano a ricucire lo svantaggio. E ci riescono perché Alghero sfrutta un precoce bonus e una sequenza scientifica di fischi contro AndrosBasket: tra falli in attacco discutibili e fischi punitivi in difesa, arriva un tecnico alla ragazze della panchina nell’atto d’incoraggiare le compagne e uno a Prėskienytė, rea di aver alzato le braccia senza proferir verbo dopo un fischio a sfavore. Alghero è molto brava a segnare quasi tutti i liberi e arriva a contatto. Nel momento più difficile, tocca ad AndrosBasket andare in lunetta: Ferretti segna un tiro libero con freddezza, poi Prėskienytė fa 1/2. Con tre punti di margine, in difesa AndrosBasket chiude la porta prima su Beretta poi su Dzhikova, dall’altra parte invece Ferretti con un pesantissimo tiro da tre e Russo da due ridanno il +8 (54-62). La partita di fatto si chiude lì e i successivi tentativi di Alghero servono a ben poco per rovesciare il risultato, AndrosBasket vince 56-66, più forte di una giornata pallida da tre punti (1/13) e soprattutto dei fischi senza costrutto nell’arco dei 40’. La squadra di coach Giordano ritorna su un percorso vincente in campionato, da proseguire sabato quando al PalaMangano arriverà la Cestistica Savonese.

 

Mercede Basket Alghero-AndrosBasket Palermo 56-66

AndrosBasket Palermo –  Russo 12 (4/5, 4/6, 0/1), Ferretti 8 (3/3, 1/5, 1/3), Miccio 13 (5/6, 1/4), Carrara 11 (3/4, 4/9), Prėskienytė 7 (3/4, 2/6); Verona 7 (1/1, 3/7, 0/1), Casiglia 2 (1/2, 0/1), Riccobono 6 (3/3), Ferrara ne, Cerasola ne. All. Giordano.

(T2: 23/44, T3: 2/10, Rimbalzi: 38, Recuperi: 8, Perse: 20, Assist: 15)

Mercede Basket Alghero – Azzellini 17 (6/6, 4/7, 1/2), Petrova 5 (1/2, 2/5, 0/4), Dzhikova 7 (1/4, 3/5, 0/5), Sow 6 (0/5, 2/3), Beretta 21 (4/4, 4/13, 3/6); Salas (0/2), Manconi, Solinas, Zinchiri ne, Canu ne, Ceccanti ne. All. Cau, Vice: Monticelli.

(T2: 13/37, T3: 6/20, Rimbalzi: 32, Recuperi: 13, Perse: 14, Assist: 12)

Arbitri – Dario Di Gennaro di Roma e Mirko Picchi di Ferentino (FR).

NOTE
Parziali: 17-17, 11-18 (28-35), 11-15 (39-50), 17-16 (56-66).

Falli: AndrosBasket 20 – Alghero 16. Tiri liberi: AndrosBasket 14/17 – Alghero 12/16.

Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Prėskienytė 11, Falli subiti Prėskienytė 6, Recuperi Russo/Ferretti/ Prėskienytė 2, Assist Russo 5, Plus/MinusPrėskienytė +14.