B FEMM PLAYOUT. I canestri di Grignano e Messana valgono la salvezza di Trapani

Gara 2 Ad Maiora Ragusa - Virtus Trapani

Serie B femminile – PLAYOUT – Gara 2

AD Maiora Ragusa – Virtus Trapani 41-50 (15-8, 25-22, 34-38)

AD Maiora  Ragusa: Gulino, Sammartino S. 2, Firrito 6, Amarù, Guerrieri 10, Gulino, Schembari G., Spitaleri, Portelli, Sammartino 5, Schembari A. 18; All. Leggio

Virtus Trapani: Sicola 11, Poma, Grignano 12, Magaddino, Lorentino, Lombardo 6, Messana 16, Mirrione 3, Anselmo, Azzaro, Parrinello 2; All. Colomba

Arbitri: Barbagallo e Castorina

La Virtus Trapani espugna il PalaPadua di Ragusa e chiude 2-0 la serie  playout guadagnandosi la salvezza in serie B. Un risultato storico per le ragazze di coach Nino Colomba, neopromosse, capaci dopo un difficile inizio di campionato, di cambiare marcia nel finale e di guadagnarsi la salvezza sul campo al termine di una combattuta serie playout contro l’AD Maiora Ragusa.

Dopo le emozioni infinite di gara 1, decisa da un canestro all’ultimo possesso, la partita di stasera è stata meno bella ma ugualmente intensa. Nel primo quarto l’emozione frenava le ospiti, meglio le padrone di casa che fuggivano con un perentorio parziale di 12-0 propiziato da 6 punti della Schembari. Ospiti che si sbloccavano con la tripla di Lombardo e che si rimettevano in carreggiata con 4 liberi consecutivi della Sicola limitando i danni a fine primo parziale 15-8. Gara più equilibrata nel secondo quarto, quando le trapanesi attaccavano meglio la zona e trovavano i canestri importanti di Valeria Grignano, e risalendo a -3 (25-22) dopo la tripla di Messana.

Nel terzo quarto la svolta con le trapanesi, sempre più sciolte in attacco e ancora più solide in difesa, che giravano l’inerzia della gara dalla loro parte. Prima il sorpasso, poi due triple consecutive di Lombardo e Messana mandavano le gialloblu al massimo vantaggio (30-38), prima dei due canestri consecutivi della Firrito che riportava Ragusa a -4 (34-38) all’ultimo intervallo. Nell’ultimo periodo ospiti trapanesi in controllo con due canestri di Grignano a spingerle avanti ma le padrone di casa nel finale provavano il tutto per tutto risalendo a – 5 (41-46) negli ultimi due minuti. Nell’ultimo giro di lancette, però, i canestri di Martina Messana ed Ambra Sicola blindavano la vittoria regalando la meritata salvezza alla Virtus Trapani.