B FEMM. Sesta vittoria di fila per la Rainbow Catania che supera in trasferta la Rescifina Messina con 32 di Chiarella

Francesca Chiarella
Francesca Chiarella

La Rainbow Catania espugna il “PalaTracuzzi” ed agguanta la sesta vittoria di fila. Le ragazze allenate da Deborah Bruni regolano la Rescifina Messina per 62-44. Una vittoria di carattere, quella arrivata in riva allo Stretto, ottenuta grazie ad una prestazione monstre di Francesca Chiarella, autrice di 32 punti. La giocatrice anagnina firma i primi 17 del suo personale già nelle prime due frazioni e, insieme a Giuliana La Manna, trascina le ospiti sul 20-29 a cavallo della pausa lunga. Al ritorno in campo le etnee avvertono una leggera flessione. Ne approfitta la Rescifina che, con due triple della Vento,  si aggiudica il parziale per 12-9, portando la sfida  su un equilibrato 32-38, a dieci minuti dalla fine. Nell’ultimo tempo le biancorossoblù  danno l’allungo decisivo con la bomba di capitan Ferlito, che inclina il match a favore delle catanesi. Chiarella e La Manna continuano a martellare il canestro delle padrone di casa con otto punti a testa. Il forcing finale della Rainbow viene coronato dal centro di Valentina Parisi, alla seconda presenza dopo il lungo infortunio, che chiude il tabellino. A fine partita coach Deborah Bruni non nasconde l’orgoglio per la prestazione delle sue ragazze:  “Partita vinta con il cuore. Non abbiamo mai mollato, le ragazze sono state aggressive e toste. La squadra era concentrata sull’obiettivo di  vincere il confronto ed ognuna di loro ha messo il proprio “mattoncino” per costruire questa vittoria, senza egoismi. Mi spiace per l’infortunio di Ileana Aleo, che ha accusato una distorsione. Speriamo di recuperarla in tempo per la prossima sfida. Sottolineo, inoltre, l’atteggiamento con cui è scesa in campo Valentina Parisi, che ha giocato l’ultimo quarto, e che sta piano piano riprendendo il suo posto in squadra”.  La top scorer  della gara, Francesca Chiarella, sottolinea la durezza del confronto: “E’ stata una partita difficile, sia sotto l’aspetto tattico che fisico, anche perché sotto canestro non ci hanno fischiato niente. Siamo però riuscite a tenere il colpo, nonostante l’infortunio capitato ad Ileana. Abbiamo tirato fuori le energie rimaste per portare a casa due punti importanti”.

RESCIFINA MESSINA: Marchese 3; Turiano; Codagnone; Borgia 3; Davì; Re. Melita; Ra. Melita 2; Cosenza; Rescifina 4; Raffaele 16; Spadaro 4; Vento 12. Coach: Interdonato

RAINBOW CATANIA: Diop 2; Nucera; Ferlito 8; Aleo; Parisi 2; Iuliano; Chiarella 32; La Manna 16; De Lucia; Spina ne; Licciardello 2. Coach: Bruni

PARZIALI:  8-15; 20-29; 32-38

Arbitri:  Filesi di Chiaramonte Gulfi (1° arbitro) e Alessandro Lorefice di Ragusa (2° arbitro).