B FEMM. Sicily By Car Palermo Basket al via con una seconda squadra che farà da “cantera”

Sicily By Car Palermo Basket anche in Serie B con un organico di giovani locali: l’esordio sabato alle 19.30 al PalaMangano contro Patti

Dopo aver vinto la Serie C con una seconda squadra formata da sole giocatrici locali e della “cantera”, Sicily By Car Palermo Basket rilancia e si prepara anche all’esordio in B.

La formazione palermitana si presenta al nuovo campionato, allenata da Laura Perseu, con organico completamente confermato e rinforzato dalla presenza anche di Alice Caliò, che non aveva disputato la precedente stagione di C ma soltanto l’Under 18. Un roster interamente formato da ragazze di Palermo e provincia, che hanno forgiato un gruppo che da anni ormai ha fatto parte delle eccellenza regionali, conquistando diverse qualificazioni Interregionali e anche Finali Nazionali. Adesso, per loro, impegno da senior con questo progetto “seconda squadra” che in Italia ha esempi virtuosi in molte società strutturate come San Martino di Lupari (Fila e Fanola, impegnato in A2), Venezia (con le società del progetto Reyer) o Battipaglia (che ha anche una squadra di B); oltre che ovviamente la stessa Ragusa, che sarà uno degli avversari in questo campionato.

Il progetto, sposato dall’intera società con in testa il presidente prof. Adolfo Allegra, punta a mettere sulle gambe delle giovani SBC nuova esperienza in un campionato tosto e competitivo. Ce lo presenta Laura Perseu, guida del gruppo che ha recentemente (quest’estate) acquisito la qualifica di allenatore e che a tutti gli effetti seguirà le giovani dalla panchina: «La maggior parte delle società negli ultimi anni partecipa alla serie B proprio per permettere alle giovani di fare esperienza. Ma ci sono anche squadre che puntano alla promozione e quindi si rinforzano con giocatrici di categorie superiori: questo sarà la peculiarità di quest’anno. Passare da affrontare squadre giovani come noi ad altre molto più esperte e attrezzate per fare il salto di qualità».

Un torneo che SBC affronta con nessuna pressione o alcuna smania di far risultato, ma con la consapevolezza di utilizzare il campionato come “terreno di sviluppo”: «Siamo coscienti di andare ad affrontare un campionato nuovo, fatto di squadre più esperte rispetto a noi. Ma il nostro obiettivo è proprio questo: permettere al nostro settore giovanile di fare esperienza. – precisa coach PerseuAndremo ad affrontare squadre con giocatrici più grandi e ovviamente a loro agio nella categoria, noi cercheremo di creare la giusta alchimia tra il nostro essere inesperte, giovani e molto istintive e l’imparare e leggere le partite in maniera più matura e tattica».

Una nuova sfida, che comincerà dal 19 ottobre, dalla sfida del PalaMangano contro Patti (palla a due ore 19.30).