Basket & istruzione. Borse di studio per un giocatore di ogni categoria giovanile per la Pallacanestro Trapani

Nicolò Basciano
Nicolò Basciano gm della Pallacanestro Trapani

La Pallacanestro Trapani, in coerenza con le linee programmatiche del proprio settore giovanile, ha deciso di cominciare un percorso virtuoso che mette a disposizione sei borse di studio da assegnare, nel corso della stagione 2019-2020, al proprio settore giovanile: una per ogni categoria del proprio vivaio. 

Le borse di studio verranno assegnate ai ragazzi che si distingueranno per rendimento scolastico e sportivo, comportamento e partecipazione nel rispetto del Regolamento Etico. 

A decorrere dal 1 settembre 2019 e con termine in data 30 giugno 2020, il punteggio per il calcolo della borsa di studio, verrà così attribuito:

  • presenza all’allenamento: +1 punto
  • presenza all’allenamento da infortunati +1 punto
  • assenza ingiustificata dall’allenamento -2 punti
  • presenza alle partite della serie A +3 punti
  • media dei voti primo quadrimestre (orale e scritto) da 0 a 5,99 -30 punti
  • media dei voti primo quadrimestre (orale e scritto) da 6 a 7,99 +20 punti
  • media dei voti primo quadrimestre (orale e scritto) da 8 a 10 +40 punti

Per il secondo quadrimestre, si aggiungono i seguenti criteri per l’attribuzione del punteggio finale:

  • secondo quadrimestre bocciatura: esclusione immediata
  • secondo quadrimestre per ogni debito -10 punti

La somma dei punteggi sopra indicati determinerà l’assegnazione della borsa di studio, che consisterà nell’assegnazione dell’attestato di “Atleta dell’Anno” (che verrà consegnato all’inizio della stagione successiva) e della cancellazione totale della quota annua di iscrizione alle attività della Pallacanestro Trapani. Lo staff tecnico si riserva straordinarie valutazioni in caso di situazioni particolari. 

In merito a questo innovativo progetto l’amministratore delegato Nicolò Basciano ha aggiunto: “Il nostro settore giovanile in questi anni ci st regalando enormi soddisfazioni ma, oltre a creare dei giovani talenti, siamo sempre stati attenti anche alla formazione dei nostri ragazzi. Quest’anno abbiamo voluto fare in modo che lo studio e l’impegno scolastico possano essere premiati. Con una formula divertente vogliamo responsabilizzare i nostri giovani atleti incentivandoli a studiare”.