C GOLD. A Catania il Green Palermo ritrova la vittoria, battuto il Cus 76-94

Il Green Basket Palermo reagisce con orgoglio e torna alla vittoria sul parquet del Cus Catania, aggiudicandosi per 76-94 i due punti in classifica nel match della settima giornata del Girone Azzurro in Serie C Gold “Memorial Fathallah”. Decisivo il terzo periodo, vinto dai biancoverdi con un parziale di 32-16, cinici nel chiudere un match che sino a quel momento aveva visto grande equilibrio tra le due squadre.

Attacchi per nulla timidi in avvio, con i padroni di casa ispiratissimi e avanti subito 6-0 con Saiz e Alescio. La risposta Green arriva con Buterlevicius e la tripla di capitan Lombardo, ma il tira e molla tra le squadre in campo prosegue per tutto il quarto e oltre. Caronna la fa da padrone nel pitturato etneo, mentre Lo Faro, Alescio e soprattutto Susa diversificano gli attacchi trovando molto bene il fondo della retina. Squadre molto fallose e spesso in lunetta, aspetto che il Cus non sfrutta nel migliore dei modi con tanti errori a cronometro fermo. È Vucenovic con 4 punti di fila a chiudere il primo parziale sul 23-25 per i palermitani.

Bruno apre le ostilità nel secondo quarto con l’appoggio a canestro, ma è Elia ad entrare in partita con cinque punti consecutivi tra i quali la tripla del nuovo vantaggio (29-27). Saiz e Buterlevicius si sfidano in jump shot, ma è Signorini a scandire il ritmo offensivo dei biancoverdi. Saiz e Lo Faro attaccano bene la zona ospite, rispondendo con il vantaggio di misura di metà gara (41-40).

L’uscita dal riposo è a totale marca biancoverde: 9-0 di parziale con la tripla di Moltrasio e i primi punti del secondo tempo di Caronna che inchioda per due volte consecutive al ferro il +8 dei suoi. Susa e Alescio provano a scuotere i compagni, ma Dimarco con tre triple di fila mantiene ampia la forbice. Il Green tocca il massimo vantaggio di +14 con un ispirato Vucenovic che, grazie all’ottimo quarto del ‘Ruso’ Dimarco anche in assistenza ai compagni, ricaccia indietro le velleità di rientro degli etnei. La zona che aveva rimesso in ritmo gli ospiti, non rende altrettanto ai padroni di casa che sprofondano sul 57-72 del 30′.

Anche nell’ultimo quarto, Dimarco non accenna ad abbassare le sue percentuali al tiro da oltre l’arco, realizzando la quarta e la quinta bomba della sua serata perfetta, il tutto prima dell’assist immaginifico per Vucenovic. Saiz e Vasta sono gli ultimi a mollare, ma il secondo tempo dei palermitani è un attestato di rabbia e fame di vittoria.

Finisce  per un Green Basket che, soprattutto nella ripresa, ha risposto alle attese dopo la sconfitta nel turno precedente.

 

 

 

CUS CATANIA BASKET-GREEN BASKET PALERMO 76-94

 

Parziali: 23-25, 41-40, 57-72, 76-94

 

 

Cus Catania: Lo Faro 12, Elia 12, Arcidiacono, Vasta 7, Pardo, Susa 17, Balbo, Alescio 10, Sidibe, Garozzo, Saiz 18, Santacroce. All. Marletta

Green: Bruno 2, Maisano 2, Signorini 8, Dimarco 15, Moltrasio 10, Buterlevicius 7, Lombardo 9, Audino, Caronna 25, Vucenovic 16. All. Verderosa