C GOLD. Derby combattuto, Alfa batte Cus 62-69

Al PalaCus è festa Alfa. La squadra allenata da coach Davide Di Masi vince il derby catanese e continua la sua corsa nei quartieri alti della classifica del campionato di Serie C Gold. Al suono della sirena sventolano le bandiere alfiste. Esulta il numeroso e caloroso pubblico ospite, che non ha mai smesso durante la gara di incitare capitan Luciano Abramo e compagni. Stracittadina molto combattuta, vibrante, con parecchi errori da entrambe le parti e punteggio finale basso. Alla fine prevale il cuore alfista. Il Cus Catania chiude avanti il primo parziale per 19-14. All’intervallo lungo le due squadre sono in perfetta parità (31-31). L’Alfa Basket Catania risente dell’assenza dell’infortunato Enrico Pappalardo. Sotto canestro Lorenzo Corselli si batte come un leone, ma alla lunga accusa la stanchezza. I rossazzurri mettono la testa davanti nel terzo quarto di gioco (53-44) grazie alla splendida prova di uno scatenato Gabriele Patanè, vera spina nel fianco della difesa del Cus Catania. Luciano Abramo fa il suo anche se non è devastante come nelle precedenti partite. L’Alfa Basket Catania arriva anche ad un vantaggio di +11. Il team cusino non molla mai e riesce a pareggiare (60-60). La stracittadina si accende. Si va avanti a strappi. Il Cus Catania ci crede, ma l’Alfa Basket Catania assesta la giocata giusta nel finale dell’incontro e porta a casa la posta in palio. Vittoria sicuramente sofferta, meritata ed importante per il cammino della squadra catanese in Serie C Gold.

CUS CATANIA 62

ALFA BASKET CATANIA 69

Cus Catania: Cuccia 12, Arkar 3, Alescio 11, Marletta 2, Lo Iacono 8, Raciti, Arcidiacono, Tamulis 20, Sidibe 6, Gugliotta, Consoli, Giuffrida. Allenatore: Russo.

Alfa Basket Catania: Di Stefano, Arena 8, Corselli 12, Esposito ne, Tirro ne, Pennisi 3, Patanè 18, Cuius 1, Elia 5, Delia ne, Barletta, Abramo 22. Allenatore: Di Masi.

Arbitri: D’Amore e Gazzara di Messina.

Parziali: 19-14, 31-31, 44-53