C GOLD. La Gold & Gold Messina spezza la resistenza della Nuova Pallacanestro. A Mili finisce 93-78

Il Basket School Messina al PalaMili

In un PalaMili gremito e festante, la Gold & Gold Messina supera la Nuova Pallacanestro Messina per 93-78 e si aggiudica gara 1 di semifinale dei playoff del campionato di serie C Gold, Memorial Haitem Fathallah. Vittoria convincente dei ragazzi allenati da Pippo Sidoti, che dopo un primo tempo equilibrato, piazzano la zampata decisiva nel terzo periodo, conquistando un buon vantaggio che nell’ultimo quarto incrementano fino al +21, per poi chiudere in tranquillità il derby. Per la Basket School Messina vanno a segno tutti i giocatori impiegati dal coach Sidoti, ben dieci, di cui quattro in doppia cifra: Scerbinskis 20, Manfrè 18, Yusuf 12 e Gotelli 11. Si fermano a quota 9 Busco e il capitano Scimone, che con quella di oggi colleziona la centesima presenza con la canotta della Basket School. Ottima la prova di Yusuf Hamza, malgrado i falli il centro nigeriano regala spettacolo con stoppate difensive, rimbalzi e schiacciate che hanno diverono i tanti ragazzini del settore minibasket diretto da Patrizia Samiani presenti alla gara. I piccoli cestisti hanno accompagnato i giocatori all’ingresso in campo, regalando agli avversari un cadeau. Per gli ospiti, 22 i punti di Budrys, 21 di Zalalis, 14 di Salvatico e i 9 di Fernandez Barroca non bastano a tenere il passo degli avversari.

Come sempre, nei playoff, gara 1 è la più delicata, soprattutto per i padroni di casa hanno addosso la pressione di dover vincere per non vanificare il fattore campo. Il primo quarto è stato ben giocato da entrambe le formazioni, ma il pallone pesa, tanti gli errori al tiro, anche dalla lunetta. Dopo la tripla iniziale di Salvatico, la Gold & Gold passa a condurre, break di 8-0 firmato da Tartamella (4), Busco e Nino Sidoti (8-3). Segna Manfrè, poi le due squadre trovano punti solo ai liberi, Yusuf si presenta ai suoi nuovi tifosi con una stoppata difensiva e un’inchiodata che regala il +8 agli scolari (15-7). Beto Manzo chiama time out, e al ritorno in campo arriva la risposta ospite con un break di 5-0 firmato da Zalalis (4) e Salvatico (15-12). Intanto Tartamella, Yusuf e Nino Sidoti si accomodano in panca per falli, in campo Pandolfi per Scerbinskis, Mazzullo e Gotelli, suo il libero del 16-12, ma il parziale si chiude con il bel canestro di Fernandez Barroca che proprio sulla sirena fissa il punteggio sul 16-14. Il secondo periodo inizia bene per la Gold & Gold, con i due punti di Mazzullo e i cinque consecutivi di Manfrè Basket School ca sul +9 (23-14). Budrys (14 punti nel parziale) si erge a protagonista e insieme a Zalalis (7) tiene in linea di galleggiamento i suoi. Gli attacchi adesso sono più precisi e lo spettacolo ne guadagna molto. I padroni di casa cercano di scappare ma Salvatico e compagni non mollano di un centimetro (28-25). Scimone, Busco e Mazzullo riportano la Basket School sul +6 in diverse occasioni. La risposta avversaria arriva a stretto giro di posta e nel finale del primo tempo, Zalalis impatta dul 44-44. Ci vuole una magia di Pandolfi a riportare in vantaggio gli scolari che chiudono al riposo lungo sul 47-44.

Nella terza frazione regna ancora l’equilibrio, si segna dalla lunetta: Zalalis, Scerbinskis e Gotelli fanno bottino pieno (51-46). La squadra di Manzo non riesce a mantenere i ritmi del primo tempo, Budrys e Zalalis fanno gli straordinari, così come Salvatico (53-51). Gli scolari ne approfittano e piazzano la zampata decisiva con Tartamella, Gotelli, Manfrè e Yusuf (62-53). Salvatico e Budrys non mollano, Manfrè però è implacabile e Scerbinskis dalla lunetta fissa il punteggio sul 69-57 alla mezzora. Nell’ultimo quarto la Gold & Gold dimostra di avere una marcia in più, il vantaggio aumenta grazie ai canestri di Scerbinskis, Gotelli e Yusuf (86-67). A poco vale il tentativo di reazione della Nuova Pallacanestro. I canestri di Fernandez Barroca e Maddaloni rendono meno pesante la sconfitta, la gara è nettamente in mano alla squadra di casa, con Yusuf a dare spettacolo. Finisce 93-78 tra gli applausi convinti del PalaMili ai propri beniamini. Gold & Gold va sull’uno a zero, ma mercoledì al PalaTracuzzi si ricomincia, anche se la vittoria regala maggiore consapevolezza alla truppa di Pippo Sidoti. La pressione adesso passa tutta sulla Nuova Pallacanestro che cercherà con ogni mezzo di riportare in parità la serie. Altro derby, altre emozioni, altra serata da vivere intensamente.

 

Gold & Gold Messina – Nuova Pallacanestro Messina 93-78

Parziali: 16-14, 31-30 (47-44), 22-13 (69-57), 24-21.

Gold & Gold Messina: Scerbinskis 20, Scimone 9, Mazzullo 4, Pandolfi 3, Hamza 12, Gotelli 11, Tartamella 6, Stroscio n.e., Sidoti A. 2, Busco 9, Doria n.e., Manfrè 18. Allenatore: Pippo Sidoti. Assistente: Francesco Paladina

Nuova Pallacanestro Messina: Salvatico 14, Vasilevskis, Fernandes Barroca 9, Guadalupi 4, Budrys 22, Maddaloni 8, Criscenti, Lo Iacono, Cipriani, Zalalis 21. Allenatore: Beto Manzo

Arbitri: Tartamella e Brusca di Palermo