C GOLD. N.P. Messina ko in trasferta contro la Vis Reggio Calabria per 71-58

Nuova Pallacanestro Messina ko in trasferta contro la Vis Reggio Calabria per 71-58. Dopo un primo tempo in equilibrio i giallorossi subiscono un parziale nel terzo quarto che decide il match. Doppia cifra per Perriere (18), Nicolini (12) e il nuovo acquisto Charlie Niang (10).

Palla a due Vis Reggio Calabria - Nuova Pallacanestro Messina - photo Reggioacanestro.it

Niente da fare per una Nuova Pallacanestro Messina in cerca di nuovi equilibri sul parquet della Vis Reggio Calabria. La formazione peloritana cede 71-58 contro i quotati padroni di casa dopo un buon primo quarto e un primo tempo equilibrato; decisivo lo strappo reggino nel terzo parziale che la Nuova Pallacanestro non è riuscita a ricucire nel quarto conclusivo. Buono l’esordio del nuovo acquisto Charlie Niang.

Inizio lento del match, gran alley-oop fra Barroca Fernandes e Perriere per l’1-2, capitan Salvatico fa 2/3 per il nuovo vantaggio (4-5); tanti gli errori, poi Salvatico mette un canestro impossibile con un probabile fallo per il 4-7 a metà quarto. Fa il suo esordio con la canotta giallorossa il nuovo acquisto Charlie Niang, Pierleoni solo in angolo mette il 6-9, parziale di 4-0 casalingo e controsorpasso. Niang converte un errore di Guadalupi segnando il suo primo canestro (10-11). Un ispirato Pierleoni ne segna due consecutivi (12-15), Niang prende il rimbalzo difensivo e segna dall’altro lato del campo il 12-17, gran assist di Guadalupi per Lo Iacono, primo quarto che si chiude sul 14-21 con Niang lasciato colpevolmente solo che schiaccia di prepotenza.

Rientra Perriere che si fa valere a rimbalzo offensivo (16-23), parziale di 6-0 casalingo, è ancora il pivot centrafricano a togliere le castagne dal fuoco segnando dall’arco il 22-26. Bel recupero difensivo e gran assist schiacciato di Salvatico per Nicolini, ancora Perriere costringe al timeout coach Ortenzi (25-30). Ottima circolazione di palla con Salvatico che dall’ala penetra e con un bell’arcobaleno segna il 25-32, sul 28-32 coach Manzo preferisce dire due parole ai suoi. La Vis però mette un parziale di 6-0 (34-32), sorpasso a un minuto con la tripla centrale dell’ottimo Perriere, Guadalupi impatta con un bel reverse sul 37 pari si va all’intervallo sul 39-37.

Riparte meglio la squadra di casa alla ripresa con un 7-0 che costringe all’immediato timeout coach Manzo sul 46-37; la Vis però allunga sul 49-37 con Nicolini che da sotto sbaglia da pochi centimetri, Reggio Calabria vola sul 52-37, dopo cinque minuti a secco Nicolini sblocca finalmente gli ospiti. Latella continua a martellare dall’arco, prova a rispondere Niang (57-41) ma l’esterno amaranto mette la sua quinta tripla del quarto per il 60-43. Botta alla caviglia per Vasilevskis costretto al cambio, Pierleoni si sblocca con una tripla, Nicolini dal centro con l’aiuto del ferro, terzo parziale che si chiude 62-49 con un libero di Guadalupi.

La Nuova Pallacanestro dove provare a rientrare ma negli ultimi dieci minuti le due squadre non danno certamente il meglio e il parziale si conclude con uno striminzito 9-9. La Vis va a +15, assist di Guadalupi per Niang, ma la Nuova Pallacanestro resta a secco a lungo, arcobaleno di Pierleoni per il 66-54 con solo 3’35’’ da giocare, Perriere mette il -10 a 2’35’’. Timeout Reggio, una tripla di Niang viene sputata dal ferro, non si segna più e la Vis gioca cercando di far scorrere il cronometro, non c’è tempo per recuperare e il match termina 71-58.

Nel prossimo turno la Nuova Pallacanestro Messina tornerà fra le mura amiche del PalaTracuzzi per affrontare domenica 21 nel derby il Castanea.

Tabellino:

Vis Reggio Calabria – Nuova Pallacanestro Messina 71-58

Vis Reggio Calabria: Cardone ne, Larizza ne, Romeo 6, Galimi, Svoboda 9, Morabito, Lobasso 7, Warick 10, Yusuf 4, Latella 22, Luzza 13, Fazzari.

Allenatore: Ortenzi. Assistente: Laganà.

Nuova Pallacanestro Messina: Salvatico 7, Vasilevskis, Fernandes Barroca, Perriere 18, Guadalupi 3, Pierleoni 12, Maddaloni, Lo Iacono 2, Niang 10, Nicolini 6.

Allenatore: Manzo.

Parziali: 14-21, 39-37 (25-16), 62-49 (23-12), 71-58 (9-9).

Arbitri: Giorgio Loccisano e Denis Paludi di Rende (CS).