C SILVER. Adrano affronta la Lab, coach Bonanno: “I ragazzi usciranno gli attributi”

Giorgio Bonanno e l'esultanza dell'Adrano Basket (ph. Grazia Trovato)

A Capo D’Orlando mi aspetto una prova d’orgoglio da parte di tutti, non inganni la giovane età di Orlandina Lab. Sono sicuro che i ragazzi hanno capito e che usciranno gli attributi”. Coach Bonanno presenta così la gara di domani pomeriggio, anticipo della 4’ giornata del campionato di serie C Silver, tra Orlandina Lab e Adrano, un match che Adrano dovrà interpretare in maniera diversa rispetto alle prime tre uscite stagionali. In palio non ci sono solo i 2 punti ma soprattutto un carico pesante di autostima e convinzione.

Vincere domani è veramente fondamentale per dare la prima, convinta e convincente, sterzata alla stagione. Si affrontano le due squadre che chiudono la classifica e dunque la gara del “PalaFantozzi” ha le stigmate del match salvezza. Orlandina è squadra giovanissima ma molto valida e Adrano non può scherzare col fuoco perché non è assolutamente nelle condizioni di farlo. Attenzione, concentrazione, orgoglio e attributi, questo il mix che serve con gli orlandini, quintetto che come Adrano ha incassato tre sconfitte in altrettanti match giocati e che concede tantissimo in fase difensiva. Capo D’Orlando, infatti, ha la peggior difesa del torneo (286 punti presi) e il secondo peggior attacco (180 punti realizzati). I numeri di Adrano, 189 punti realizzati e 262 subiti, sono leggermente migliori di Orlandina per forma ma non per sostanza. La fase difensiva è stato il punto debole degli adraniti in questo primo mese di torneo, in settimana Bonanno ha lavorato tantissimo su questo aspetto per trovare quell’equilibrio di squadra indispensabile.

A Capo D’Orlando ci si aspetta un Adrano “trasfigurato” nel gioco, perché per sbancare il parquet del “PalaFantozzi” bisognerà giocare bene e soprattutto da squadra dal primo all’ultimo secondo. L’anno scorso Adrano vinse a Capo D’Orlando, giocando una delle gare più belle dell’intera stagione. Palla a due alle 18.30, arbitri Carlo D’Amoree e Luca Beccore entrambi di Messina.