C SILVER. Adrano Basket punta l’Orlandina Lab per avvicinarsi alla salvezza matematica

Adrano Basket saluta l'Armata Bianconera (ph. Grazia Trovato)

Adrano Basket per il terzo successo consecutivo e per fare un altro passo verso la salvezza, Orlandina Lab per dare sempre più la caccia alla capolista Ragusa distante solo due lunghezze. Alla “Tensostruttura” va in scena uno dei big match di giornata dove la posta in palio è pesante per ragioni di classifica diverse. Adrano, se il campionato finisse oggi, disputerebbe i playoff come 8’ forza del torneo ma in realtà ciò a cui si guarda in casa adranita è il vantaggio di 4 punti sulla zona playout. I ragazzi di coach Bonanno arrivano bene a questa gara, forti dei due successi consecutivi con Amatori e Acireale che hanno sistemato classifica e morale dopo un mese di gennaio avaro di soddisfazioni. Con Orlandina Lab vice capolista, sostanzialmente squadra B di Capo D’Orlando militante in A2, una cantera dove vengono cresciuti i talenti del domani, Adrano arriva pronto, prontissimo, per lo sgambetto ai cestisti di coach Brignone già battuti nel match di andata. Orlandina Lab, per la cronaca, al “PalaFantozzi” ha perso solo contro Adrano (65-75 il risultato del match giocato lo scorso 17 novembre). Contro gli orlandini, reduci da 6 vittorie di fila e squadra più in forma del campionato, i ragazzi di coach Bonanno, se vogliono avere la meglio, dovranno giocare la classica gara tutta cuore e ferocia agonistica, caratteristiche queste da abbinare alla qualità del gioco di squadra che di certo non è assolutamente per nulla inferiore a quello di Orlandina. Battere Fazio e compagni rientra nelle corde dei cestisti adraniti che saranno trascinati dalla “bolgia infernale” della Tensostruttura. Alcuni numeri delle due squadre in vista del match: Adrano è reduce da due vittorie consecutive con Amatori e Acireale (180 i punti realizzati, 131 quelli subiti), in casa ha ottenuto 7 vittorie e 3 sconfitte con 772 punti fatti (media di 77.2 a gara), e 687 quelli subiti ( media di 68.7 a gara). In roster, il terzo miglior marcatore del campionato: Aronne Alescio con 380 punti. Orlandina Lab, lontano dal “PalaFantozzi”, ha vinto le ultime due gare giocate con Giarre e Acireale, ha il secondo miglior rendimento del torneo e in totale ha ottenuto 5 vittorie e 4 sconfitte con 690 punti realizzati (media di 76.7 a gara) e 644 subiti (71.6 di media a match). Miglior marcatore il play Antonio Fazio con 298 punti. Orlandina, nonostante l’ottimo rendimento esterno, non è favorita perché alla “Tensostruttura” nessuna parte, a priori, con questi galloni. Match che si preannuncia tirato, intenso e ricco di emozioni, insomma uno di quei match che piacciano all’ambiente e caricano a palla i cestisti adraniti, fedeli al motto “più la gara è difficile e più ci esaltiamo”. “Affrontiamo la squadra che al momento è la più in salute del campionato, reduce da diverse vittorie di fila ed è in fiducia- dice coach Giorgio Bonanno- noi abbiamo fatto due ottime vittorie da vera squadra, abbiamo trovato finalmente i nostri equilibri e dobbiamo continuare a lavorare e giocare con la giusta mentalità.

Siamo stati gli unici a vincere in casa dell’Orlandina e proveremo a bissare il successo dell’andata e dare una soddisfazione ai nostri tifosi. Vogliamo vincere per dare continuità e raggiungere la salvezza il prima possibile.

Per noi il match di domenica è una finale e dobbiamo dare tutto. L’Armata bianconera deve sfoggiare, insieme a noi, tutto il loro calore”.

Palla a due di Adrano Orlandina Lab alle 18. Arbitri del match i Signori Paolo Filesi e Luca Massari entrambi di Chiaramonte Gulfi (Ragusa). Udc il trio composto da Signorelli-Cocina-Cosentino.