C SILVER. Adrano tenta l’impresa al PalaTresanti, il match contro Alcamo è un dèjá-vu. Bonanno su Whatley: “Di questo signore, non m’ interessa più”

Bonanno
Coach Giorgio Bonanno dell'Adrano Basket

Si scrive Alcamo Adrano, si legge dèjá-vu della finalissima di due stagioni fa. Adrano ritrova Alcamo in serie C in un match d’altissima quota. Alcamo è co-capolista con Ragusa, Adrano segue subito dopo a 4 lunghezze di distanza. Al “PalaTresanti”, i ragazzi di Bonanno proveranno l’impresa anche per riscattare la sconfitta di due stagioni fa quando la serie C, fino a prova contraria, ci venne “scippata” da un errore madornale degli arbitri a 19″ dal suono dell’ultima sirena. Non sarà facile espugnare il palazzetto alcamese, nessuno ci è riuscito in stagione, ma nello sport mai dire mai. Settimana complicata per Adrano per la nota vicenda Whatley che ha lasciato Adrano tra lo stupore generale di società, squadra e tifosi ma la squadra si è isolata pensando solo alla gara di domenica:” La squadra ha metabolizzato senza drammi quanto successo – dice coach Bonanno – abbiamo avuto poco tempo per preparare nuove soluzioni difensive e offensive ma sono sicuro che i ragazzi daranno il massimo al cospetto di una signora squadra come Alcamo. Ennis? No comment nel senso che la vicenda si commenta da sola, è stata gestita male, malissimo, e i modi utilizzati da chi ha forzato il tutto si commentano da soli. Poteva andar via in tempi e modi diversi salutando il pubblico che lo ha sempre voluto bene e invece ha lasciato Adrano nel peggior modo possibile. Non parlerò più di questa vicenda e di questo signore, non m’ interessa più. Guardiamo avanti perché l’Adrano Basket viene prima di qualsiasi giocatore“. Palla due alle 18. Arbitri Di Giorgi e Miragliotta di Palermo.