C SILVER. Alcamo continua a volare in vetta, Orsa Barcellona ko 74-54

Manfrè in contropiede
Manfrè in contropiede

Sta diventando la marcia di un rullo compressore quella della Libertas che vince meritatamente anche con l’OR.SA. Barcellona al termine di una gara piena di adrenalina e sempre condotta nel punteggio. Alcamo centra quindi la quinta vittoria consecutiva e consolida sensibilmente la sua posizione nel gruppetto di testa.

L’avvio dei locali, tanto per rimanere in ambito di “allerta meteo”, è stato un piccolo uragano: 7 a 0 con Barcellona capace di trovare il primo punto soltanto dopo 270 secondi di gioco. La squadra ospite, composta da giovani prelevati in diverse parti d’Italia e all’estero, prova a reagire ma Vavoli e De Simone non bastano a ricucire lo strappo. Il primo mini-riposo arriva con la Libertas avanti di undici punti.

Grande correttezza ma duro contatto fisico fra Andrè e Cataldo: i due “centroni” mai se le sono mandate a dire ma sempre senza sfociare in atteggiamenti deprecabili. Un grande esempio di combattività e sportività. Barcellona, comunque, sceglie la via della difesa dura (alla fine la pagherà con diverse uscite per 5 falli) e riesce anche nel secondo periodo a mantenere le distanze nonostante dall’altro lato Dragna e Francesco Genovese comincino a imperversare.

Alcamo è più stanca rispetto a Barcellona anche e soprattutto per il turno di campionato giocato mercoledì mentre i ragazzi di Beto Manzo, nella settimana del divorzio dallo spagnolo Farina, hanno ottenuto il rinvio per l’allerta meteo sul territorio messinese. Così anche nel terzo periodo i messinesi provano a risalire con una bella serie di triple di uno scatenato De Simone e del sedicenne Antoniani. I padroni di casa faticano ma non mollano e all’ultimo mini-intervallo il divario è sempre quello: +12.

Nell’ultimo quarto l’agonismo sale ancora e qualche fallo diventa un po’ più cattivo. L’entusiasmo degli ospiti li fa risalire a -6 ma ancora Dragna, “Ciccio” Genovese e un Manfrè in versione “all around” li ricacciano definitivamente indietro dimostrando che la capolista è più forte anche della stanchezza e capace di vincere ancora con assoluto merito.

Dopo i festeggiamenti a centrocampo, si è registrato qualche momento di nervosismo in gradinata, subito rientrato anche per il pronto intervento del servizio d’ordine della stessa Libertas.

LIBERTAS – OR.SA. 74-54  [18-7, 38-25 (20-18), 55-43 (17-18), 74-54 (19-11)]

ALCAMO: Genovese L, Nicosia 1, Audino, Andrè 12, Piarchak 2, Manfrè 13, Dragna 24, Agrusa, Accardo, Genovese F 19, Tagliareni 3. Coach: Vincenzo Ferrara.

BARCELLONA: Salvatico 3, Opalevs 6, Brusca, Vavoli 11, De Simone 14, Antoniani 7, Floramo, Cortina 2, Miranovic 3, Cataldo 8. Coach: Beto Manzo.