C SILVER. Alfa Catania, BS Messina e Adrano le “deluse” dopo la prima giornata. Ecco le reazioni

Alfa Catania, Basket School Messina e Adrano Basket posso essere considerate “deluse” del primo turno di C Silver Sicilia, considerato potenziale e risultato maturato dopo i primi 40′ della stagione.

Sulla sconfitta per 82-71 il dg etneo Carmelo Carbone non fa una piega e spiega “ci sta che si possa perdere a Ragusa contro una delle migliori squadre del campionato. Valutando la prestazione ci sono stati errori che cercheranno subito di correggere“.

Il Palazzetto Comunale di Gravina resta un tabù per il Basket School Messina. Nella sconfitta inflitta dallo Sport Club di Marchesano appare anche pesante il passivo di +8 (67-59) subito dagli scolari ed è la stessa società ad aver avvertito delle “mancanze”, come testimoniano le dichiarazioni del vice allenatore Francesco Paladina.

Siamo un gruppo nuovo, ovviamente non avremmo voluto perdere, ma sappiamo che il lavoro di squadra richiede del tempo per essere metabolizzato. E’ anche vero che giocare nel campo del Gravina, che

Francesco Paladina - photo Vincenzo Nicita Mauro
Francesco Paladina vice allenatore del Basket School Messina – photo Vincenzo Nicita Mauro

viene concesso solo per la stagione regolare, è sempre una cosa molto strana. Merito a loro che comunque hanno interpretato meglio, soprattutto dal punto di vista agonistico, la partita. Noi da quel punto di vista siamo stati molto spenti o abbiamo reagito a tratti, mentre quando abbiamo giocato secondo il nostro modo di giocare siamo stati anche capacità di metterci davanti. Siamo arrabbiati questo è sicuro, siamo delusi perchè non volevamo partire con una sconfitta, ma sapevamo che andare a giocare la prima nel campo di Gravina è purtroppo sempre una grande incognita, quel campo è sempre difficile. Demeriti nostri sicuramente, l’atteggiamento di un paio di giocatori nostri lascia a desiderare staff tecnico e società. Dal punto di vista di atteggiamento ci aspettiamo tutti una risposta a partire da domenica, perchè non possiamo concedere giocatori ad altre squadre sicuramente. Questo è un campionato dove oltre la tecnica devi avere dieci giocatori agonisti, chi non li ha comincia ad avere difficoltà. Abbiamo chiesto ai nostri giocatori di tirare fuori grande carattere, primo lo faranno prima la nostra pallacanestro funzionerà perfettamente“.

Recrimina qualcosa anche Adrano Basket, “sorpresa” ma non troppo dalla neo promossa Comiso, comunque su un punteggio altissimo di 85-94.

Come ho detto a tutti l’Olympia era una delle squadre peggiori da affrontare alla prima – spiega il coach adranita Giorgio Bonanno a mio

Coach Giorgio Bonanno dell’Adrano Basket

parere ha un pacchetto esterni fra i più completi del campionato. Tutta gente esperta che ha ottimo tiro da tre, ottima penetrazione, e lo hanno dimostrato contro di noi. Anche se poco accreditata credo sia tra le migliori 4 formazioni del campionato. Incontrarla alla prima giornata era una cosa che non volevo, poi Alescio ha giocato con la febbre a 39 ed era fermo da due settimane, non aver avuto il lungo per il transfer non arrivato in tempo ci ha messo in difficoltà, ma tutto questo lascia di positivo che siamo stati avanti anche per tre quarti e mezzo. Comiso è stata bravissima a fare 6 su 6 da tre nel quarto quarto, segnando praticamente sempre ci hanno mentalmente ammazzati. Dobbiamo essere consapevoli del nostro campionato e cercare una salvezza più tranquilla possibile, anche se sarà dura. L’ingresso del lungo mi permetterà di capire che tipo di squadra siamo. Dobbiamo lavorare serenamente, anche se il nostro inizio prevede gare con Alfa, Basket School, Orlandina e Alcamo. Serve dare il mille per mille in ogni partita. Restare uniti fino all’ultimo secondo“.