C SILVER. Antonio Di Nezza resta alla Fortitudo Messina

Antonio Di Nezza

In un clima di grande incertezza per il futuro dello sport in generale e per il basket in particolare, la Fortitudo Messina prova ad immaginare e disegnare a grandi linee la stagione 2020-2021.
In attesa della disponibilità degli impianti per poter avviare la preparazione delle giovanili e della prima squadra, la nuova stagione riparte con immutato entusiasmo per niente scalfito da una primavera vissuta in un clima surreale e profondamente segnata dall’emergenza sanitaria.
Le basi societarie restano solide e immutata la composizione dello staff dirigenziale nel segno della continuità, marchio di fabbrica della società neroverde che a breve festeggerà i 3 anni di vita.
La guida tecnica della prima squadra verrà affidata a Claudio Cavalieri che poco prima dell’interruzione della scorsa stagione era subentrato in corsa a Dani Baldaro verso cui è rimasto immutato da parte di tutto lo staff l’affetto e l’apprezzamento per il lavoro svolto nei 2 anni precedenti.

Dopo la conferma del pivot albanese di 216 cm Eraldo Nikoci, arrivato in riva allo Stretto giusto qualche giorno prima dell’interruzione del campionato, arriva anche quella di Roberto Bellomo, play classe 1996 che si lega ai colori nero-verdi per la terza stagione consecutiva.

In questo inizio luglio arriva anche la conferma di Andrea Squillaci, play-guardia classe 1993 e di Antonio Di Nezza, ala piccola classe 2000 di 194 cm, che conferma per la seconda stagione consecutiva il suo legame con la società nero-verde.

Per il ragazzo di Isernia la scorsa stagione 143 punti con una media partita di 7,9 e miglior prestazione in termini di punti realizzati sul parquet di Giarre (23).

Dopo l’esperienza passata e un cammino un po’ in salita nello scorso anno, anche per via del coronavirus, ho deciso di restare a Messina anche nella prossima stagione. La società è composta da persone super e la città ovviamente non è commentabile perché è bellissima. Mi sono trovato benissimo l’anno passato e mi sono sentito a casa. Quest’anno ho intenzione di migliorare molto per provare a fare il salto di qualità . Sono entusiasta di tutto questo e non vedo l’ora di iniziare di nuovo un anno fantastico“.