C SILVER. Il countdown è finito, torna il campionato: obiettivi e avversarie raccontate da tutte le società siciliane

C Silver Sicilia
C Silver Sicilia

La Serie C Silver siciliana è ai nastri di partenza, si parte questo week-end 6-7 ottobre.

14 squadre, 164 atleti, 182 partite animeranno il primo campionato regionale, competizione mai come quest’anno è tornata in equilibrio dopo i salti in categoria superiore (Serie B) delle organizzatissime Costa d’Orlando, Green Basket Palermo e Alfa Catania.

Torrenova, Alcamo, Ragusa, Barcellona Pozzo di Gotto sono i nomi delle formazioni più temute, a cui si sono aggregate le new entry Basket Acireale, Amatori Messina, Minibasket Milazzo, Di Stefano Trasporti Adrano. Il compito di rendersi competitive all’interno di un girone unico spetta al rinforzato Cus Catania, al sempre sorprendete Sport Club Gravina, alla fucina di giovani Nuova Agatirno Capo d’Orlando, alla rinnovata Peppino Cocuzza San Filippo del Mela e al Basket Giarre.

 


QUI CESTISTICA TORRENOVESE, PARLA COACH JORGE SILVA: “LOTTIAMO PER STARE ALLE SPALLE DI BARCELLONA, ALCAMO, AGATIRNO”

Torrenova è nuova a questo campionato ma vogliamo fare il meglio possibile, provando a lottare per i posti immediatamente successivi a squadre come Or.Sa Barcellona, Libertas Alcamo, Nuova Agatirno o Basket Club Ragusa.

Coach Silva
Lo spagnolo Jorge Silva, da Capo d’Orlando alla Cestistica Torrenovese

Sono tutte squadre con roster importanti: l’Or.Sa è a tutti gli effetti la prima squadra di Barcellona Pozzo di Gotto, e questo non è cosa da poco; Alcamo e Ragusa si sono rinforzate tantissimo prendendo cestisti di grande valore come Dragna, Tagliareni, Genovese, Piarchak, Nardi, Salafia; Agatirno invece viene da un campionato di altissimo livello lo scorso anno e punta almeno ad emulare la stagione scorsa. Noi abbiamo l’ambizione di provare a stare dietro queste squadre, provando a mantenere imbattuto il nostro parquet e dando filo da torcere a tutte le squadre che affronteremo. Abbiamo disputato una buona preaseason e sono contento di come ci siamo allenati. Non è facile imparare in breve tempo una nuova idea di pallacanestro, ma i miei ragazzi si stanno impegnando tantissimo e sono sicuro che potremo fare bene quest’anno. Vogliamo portare lustro alla cittadina di Torrenova tramite un gioco splendido come la pallacanestro“.


QUI BASKET SCHOOL MESSINA, PARLA COACH PIPPO SIDOTI: “QUEST’ANNO PENSAVO DI RIPOSARE!”

Ritorno con piacere a Messina dove ritrovo tanti amici. Quest’anno pensavo di riposarmi, ma la passione verso la pallacanestro ha avuto la meglio.

Coach Pippo Sidoti da Patti, scomparsa dai campionati senior, al Basket School Messina

Spero di dare il mio contributo di esperienza a questa società . Abbiamo costruito una squadra giovane che secondo me in questo campionato può far bene, soprattutto se segue le mie direttive. Abbiamo lavorato tanto in questi giorni e i ragazzi rispondono abbastanza bene. Sono entusiasti del lavoro che stiamo facendo, però ciò che conta è la prima gara di campionato, noi dobbiamo essere pronti perché vogliamo dare tante soddisfazioni al nostro pubblico ma soprattutto far crescere un ambiente che ha voglia di pallacanestro. I miei amici dirigenti non mi hanno chiesto di vincere il campionato, ma è chiaro che dobbiamo fare di più rispetto alle ultime stagioni, per cui punteremo alla qualificazione ai playoff ”.

GLI AVVERSARI

Il campionato rispetto al passato mi sembra più livellato, anche se ci sono squadre come Torrenova, dove ci sono alcuni miei ex giocatori, Alcamo e Barcellona che hanno allestito delle formazioni molto competitive, ma anche Ragusa che l’anno scorso è arrivata in semifinale dei playoff e la stessa San Filippo del Mela che affronteremo sabato in trasferta”.


QUI LIBERTAS ALCAMO, PARLA COACH VINCENZO FERRARA: “IL NOSTRO PIAZZAMENTO DIPENDE DALLA CRESCITA DEI GIOCATORI PIU’ GIOVANI”

Il nostro obiettivo stagionale? Qualificarci ai playoff, senza sfiorare i

Coach Vincenzo Ferrara

playout, e crescere i giovani della squadra. Esclusi i veterani, l’età media è di 21 anni. Il nostro piazzamento dipenderà molto dalla maturazione dei nostri giocatori più giovani. Più riusciranno a crescere più saremo alti in classifica. Vogliamo, poi, confermare l’entusiasmo tra gli appassionati alcamesi. Per noi è stato un motivo di vanto e orgoglio essere seguiti da tanti tifosi“.

GLI AVVERSARI

Torrenova e Basket School Messina sembrano due squadre attrezzate e con roster importanti, anche in virtù di un budget elevato. Noi, lo sottolineo, siamo una delle poche squadre in C Silver a non avere giocatori stranieri professionisti e che punta su giocatori locali, del territorio, e d’interessante prospettiva


QUI NOVA VIRTUS RAGUSA, PARLA COACH MASSIMO DI GREGORIO: “I NOSTRI OBIETTIVI? WORK IN PROGRESS” (di MARCO BIUNDO)

Per noi è difficile al momento capire come inserirci all’interno del

Coach Massimo Di Gregorio allenatore della “certezza” Nova Virtus Ragusa

campionato, abbiamo perso diverse pedine importanti rispetto alla passata stagione che abbiamo deciso di puntellare di rinforzi come il lungo Salafia e il play Nardi, oltre a qualche giovane classe ’00, ’01 e ’02 che completeranno il nostro organico. Sinceramente non saprei dire adesso quali possano essere gli obiettivi di campionato per la mia squadra, perché non conosco perfettamente come si siano mosse le nostre avversarie e la Serie C di quest’anno sta vivendo una trasformazione importante che rende il livello medio del torneo riequilibrato verso l’alto”.

GLI AVVERSARI

Penso che a parte Alcamo, Torrenova, Gravina e Or.Sa. Barcellona, le altre formazioni siano tutte in grado di poter lottare per un piazzamento playoff, il che renderà la corsa salvezza davvero complicata. Dopo le prime giornate ne capiremo sicuramente qualcosa di più”.


QUI SAN FILIPPO DEL MELA, PARLA IL PRESIDENTE LUCIO COCUZZA: “MAI COME QUEST’ANNO ABBIAMO CAMBIATO TANTO”

Come ogni anno rispondere a questa domanda è sempre complicato e questa difficoltà nasce non tanto nel confronto con le altre squadre, ma soprattutto nel capire che tipo di squadra siamo e quali sono le nostre forze.

Il presidente, Lucio Cocuzza

Mai come quest’anno abbiamo cambiato così tanto (e tardi!!) e siamo ancora in evoluzione perché, nonostante manchino pochi giorni all’inizio del campionato, teniamo sempre un occhio sul mercato per completare il roster. Quindi detto ciò e considerando che la nostra “preseason” saranno le prime 2/3 partite di campionato, l’obiettivo stagionale è al momento la salvezza e soltanto tra qualche settimana potremmo dire se possiamo puntare oltre

GLI AVVERSARI

Sicuramente ci sono 3 squadre con un roster davvero interessante, superiore al resto del campionato ma non tale (almeno credo) da poter creare un gap evidente con le altre, come è successo lo scorso anno. Per il resto vedremo tanti giovani, spero tante belle gare e soprattutto tanti derby che, sportivamente parlando, sono sempre molto sentiti ed avvolte infuocati“.


QUI SPORT CLUB GRAVINA, PARLA IL DIRIGENTE (E BANDIERA DELLA SOCIETA’) DAVIDE CAVAZZA: “SALVEZZA PRIMO OBIETTIVO, MA DIVERTENDOCI CHISSA’..”

“Le nostri ambizioni sono quelle della salvezza, ma se riusciamo a ripetere

Davide Cavazza, dirigente ed ex giocatore dello Spor Club Gravina

l’ottima stagione dell’anno scorso, con molta serenità e divertimento, arrivare ai playoff non sarebbe male. L’obiettivo primario rimane, però, mantenere la categoria e puntare alla crescita dei più giovani del roster“.

GLI AVVERSARI

Il campionato quest’anno mi sembra un po più livellato. Le messinesi sono forti, allestite per fare il salto di categoria, dietro stiamo un po tutti. Il Cus è un’ottima squadra, ce la giocheremo con loro, con Adrano, con Giarre. Non conosco bene Milazzo e Barcellona, ma per quel che concerne le catanesi so che potremo giocarcela con loro

QUI CUS CATANIA, PARLA COACH GAETANO RUSSO: “IL NOSTRO OBIETTIVO? LANCIARE GIOVANI E MANTENERE LA CATEGORIA” (di MARCO BIUNDO)

L’obiettivo è sempre lo stesso, ovvero quello di lanciare i giovani del

Gaetano Russo allenatore Cus Catania

nostro territorio cercando allo stesso tempo di mantenere la categoria. Il nostro roster è formato interamente da ragazzi provenienti e formati dal Cus, a cui si aggiungeranno due americani che sono di stanza a Sigonella e hanno dato la propria disponibilità ad aggregarsi al nostro gruppo”.

GLI AVVERSARI

“Penso che ci giocheremo la salvezza con le altre formazioni del catanese, come Giarre, Adrano e Acireale, mentre per la promozione vedo bene Torrenova e Alcamo su tutte”.


QUI BASKET GIARRE, PARLA IL NEO CAPO ALLENATORE SIMONE D’URSO: “ABBIAMO INVESTITO SUL NOSTRO FUTURO, I DERBY CONTRO LE CATANESI SFIDE SENTITE”

Obiettivo è sicuramente la salvezza. Non abbiamo investito nel mercato estivo perché c’erano priorità su cui farlo (palazzetto su tutte) e perché abbiamo voglia di testare il lavoro di formazione fatto in questi anni sui nostri giovani.

Coach Simone D’Urso

Partiremo con la lunga e pesante assenza di Riccardo, che ci rende ancora più “piccoli” sotto le plance. Rispetto all’anno scorso partiremo quindi con 5 pezzi in meno (Quattropani, Spadaro, Maccarrone, Caminiti e io) e questa non potrà che essere un’occasione per tanti altri”.

GLI AVVERSARI

Vedo un campionato abbastanza livellato, forse qualcuna delle messinesi (Torrenova su tutte) ha investito qualcosa in più e sembra potenzialmente leggermente sopra le altre. Per il resto saranno tanti fattori che potranno fare la differenza. Bisognerà anche capire il valore dei vari stranieri con cui si sono rinforzati quasi tutti. Sicuramente tutti i derby saranno partite molto sentite e a mio parere anche abbastanza equilibrate


QUI BASKET ACIREALE, PARLA IL PRESIDENTE PAOLO PANEBIANCO: “LA NOSTRA FORZA “I MILLE” DEL PALAVOLCAN” (di MARCO BIUNDO)

Puntiamo senz’altro a mantenere la categoria, anche perché la scelta di

Il PalaVolcan di Acireale durante gara 1 di Finale PlayOff tra Basket Acireale e Adrano Basket (Ph. Chiara Borzi’)

fare la C Silver dopo tre campionati in D è il giusto premio per una squadra che di fatto l’anno scorso ha vinto il girone, perdendo solo con un tiro all’ultimo secondo. La squadra ha espresso il gioco migliore di tutti, e quindi i ragazzi meritano di potersi giocare la C, siamo una società organizzata con la possibilità di avere un palazzetto a nostra disposizione, sperando di poterlo riempire ancor più delle 1000 persone che ci hanno seguito durante i playoff l’anno scorso”.

GLI AVVERSARI

“Delle avversarie non so molto, quindi non saprei con quale squadra partiamo alla pari per la salvezza, sarà un campionato equilibrato, con un confine molto sottile tra andare ai playoff o giocarsi la salvezza ai playout. Per il vertice Alcamo, Torrenova e Barcellona sono un gradino superiore a tutte le altre, ma noi punteremo a fare più punti possibili“.


QUI SPORTING CLUB ADRANO, PARLA IL DS VINCENZO CASTIGLIONE: “OBIETTIVO SALVEZZA”

L’obiettivo stagionale è sicuramente la salvezza. Tutte le squadre sono nostre dirette avversarie tranne Torrenova, Gravina, Basket School Messina e Ragusa che vedo più attrezzate delle altre. Per il resto vedo un campionato molto equilibrato“.


”QUI AMATORI MESSINA, PARLA COACH MARIO MAGGIO: “ABBIAMO INSERITO GIOCATORI GIOVANI, DOBBIAMO CRESCERE”

Visto come è costruita la squadra giovane e con tutti nostri atleti e i due innesti che sono un 2000 e un 1998, passiamo da una serie inferiore dove certamente abbiamo fatto bene in una categoria dove, invece, dobbiamo crescere. Quindi la salvezza è l’obiettivo da raggiungere”.

Mario Maggio
Mario Maggio

LE AVVERSARIE

Tutte naturalmente… Quelle meglio costruite (da quello che si legge) sembrano Alcamo, Basket School, Orsa Barcellona e Torrenova (in ordine alfabetico), da non trascurare Nuova Agatirno. Noi le incontriamo quasi tutte nelle prime giornate, ma ogni partita avrà la sua storia“.


QUI MINIBASKET MILAZZO, PARLA COACH PEPPE PIRRI: “PUNTIAMO AD UNA SALVEZZA VELOCE”

Giuseppe Pirri
Coach Giuseppe Pirri

L’obiettivo stagionale da matricola e la permanenza nella serie cercando di salvarci il prima possibile”.

GLI AVVERSARI
“Le squadre che secondo me lotteranno per i primi posti sono Torrenova, Alcamo, Barcellona e Basket School. Le altre le metto tutte sullo stesso livello”

 

 

 

N.B.: PUBBLICHEREMO QUANDO RICEVUTE LE ATTESE DICHIARAZIONI DELLA NUOVA AGATIRNO CAPO D’ORLANDO E DELL’OR.SA BARCELLONA.


CARI LETTORI,

ANCHE QUEST’ANNO POTRETE CONSULTARE SU SICILIABASKET.IT RISULTATI E CLASSIFICA DELLA C SILVER AGGIORNATE IN TEMPO REALE. APPUNTAMENTO, DUNQUE, A DOMANI PER I PRIMI MATCH DELLA STAGIONE.