C SILVER. La Libertas Alcamo riceve Orlandina Lab, costo del biglietto confermato a 5€

Il presidente della Libertas Alcamo Tonino Paglino
Il presidente della Libertas Alcamo Tonino Paglino

Abbastanza tosto e reduce da una netta vittoria su Gravina, l’avversario di domani per la Libertas Alcamo, in occasione dell’esordio interno al “PalaTreSanti”. Domani, palla a due alle ore 18, arriverà Agatirno Capo d’Orlando, squadra che recentemente ha modificato la denominazione in Orlandina Lab, per rendere ancor più chiaro la sua essenza di laboratorio della squadra di serie A/2 e di “cantera” che pesca giovani in tutta Italia e all’estero.
Le due squadre già diverse volte si sono affrontate, negli ultimi anni, sia in D che lo scorso anno in C Silver. Nella stagione 2017/2018 il bilancio è di parità: vittoria ad Alcamo nonostante uno scatenato Galipò e sconfitta a Capo d’Orlando. Le due squadre andarono poi a giocare i play-off promozione. Adesso fra i ‘paladini’ non ci sarà più lo spauracchio Galipò approdato in serie B, alla Juve Caserta. Non giocherà più in doppio tesseramento nemmeno Donda, ora pedina fissa in prima squadra. L’Orlandina Lab ha però inserito il 19enne Marco Murabito, con 29 punti migliore realizzatore della prima giornata, il toscano Lorenzo Neri e il lungo senegalese Dieye. Bisognerà vedere chi di questi sarà ad Alcamo oppure in panchina nella gara di A/2 in programma, in contemporanea, a Capo d’Orlando.
Anche quest’anno al “PalaTreSanti” l’ingresso sarà a pagamento: confermato in 5 euro il costo del biglietto. I botteghini apriranno in anticipo, alle 17.15, per consentire l’acquisto degli abbonamenti stagionali. Il presidente lancia l’ennesimo appello: “Solo con il sostegno economico del nostro meraviglioso pubblico, come già capitato lo scorso anno, potremo affrontare un campionato ancora più dispendioso”.