C SILVER. La Virtus Ragusa chiude la stagione con la vittoria contro Marsala, ora i playoff

OTTIMA PRESTAZIONE PER LA VIRTUS RAGUSA CHE BATTE IN CASA LA NUOVA PALLACANESTRO MARSALA

Ragusa - Marsala
Ragusa - Marsala

Ultima gara della fase ad orologio prima dell’inizio dei play-off e la Virtus Ragusa ospita tra
le mura amiche del Pala Padua la Nuova Pallacanestro Marsala. Partita combattuta in più
frangenti ma che alla fine ha visto prevalere la compagine casalinga.
I primi punti dicono Ragusa per mano di Iurato a cui risponde prontamente Genovese. I
ritmi si fanno sostenuti sin dai primi istanti. I ragazzi di coach Trovato trovano subito una
via di fuga agevole per crearsi un vantaggio. Festinese in schiacciata lancia un messaggio
chiaro agli ospiti ma dall’altra parte Dancetovic si distingue tra i marsalesi per tenere i suoi
in partita portandoli a -1 dai padroni di casa.
Il secondo quarto si apre con un pareggio dopo un tiro libero del solito Dancetovic (20-20)
seguito da capitan Frisella che sancisce il primo sorpasso degli ospiti. Ma Iurato non ci sta
e con un gioco ben amministrato in area riacchiappa gli ospiti e prova un affondo. A
questo punto i ragazzi di coach Grillo mettono il piede sull’acceleratore e con Genovese e
Frisella in men che non si dica si portano a +11. Coach Trovato chiama subito time-out per
rischiarire le idee ai suoi e al rientro in campo si vede una reazione degli iblei grazie alle
ottime giocate di Iurato, Schembari e Sorrentino. Nonostante il Marsala non abbia
abbassato la guardia sarà Iurato in schiacciata a riportare la parità sul tabellone (38-38).
Al ritorno dal riposo lungo la Virtus si mostra più rinvigorita e più offensiva nell’area ospite.
Iurato e Incremona mettono punti dopo azioni ben congeniate sotto le plance. I marsalesi
non si mostrano mai domi e continuano a macinare punti con un gioco più dinamico.
Festinese anche da fuori area si rende utile alla causa. Dancetovic con una tripla
dall’angolo infiamma i suoi ma Carnazza e compagni li tengono a bada e resistono
all’assalto ospite. Dopo un testa a testa in cui il punteggio è stato equilibrato sarà
Genovese con un tiro dalla lunga distanza a chiudere il quarto a + 2 sui locali.
Nell’ultima frazione di gioco i ritmi in un primo momento si rallentano. Dopo i primi minuti
d’inerzia sarà Iurato al 33’ a trovare la parità. Carnazza e Festinese subito dopo piazzano
due triple che danno ossigeno ai padroni di casa. In campo sale il nervosismo e Marsala
sente la pressione. Gli ospiti si sporcano di un ennesimo fallo antisportivo che fa perdere
lucidità. Ne approfitta così la Virtus Ragusa che con più concretezza si spinge avanti sul
tabellone. Coach Trovato decide di dare spazio anche ai giovani: scendono in campo
Barnaba, Mirabella e Guccione. I ragusani a questo punto amministrano bene il tempo
rimasto e arrivano alla sirena finale con il risultato di 87 a 75.
Con questa vittoria si raggiunge il quarto posto in classifica con un buon piazzamento ai
play-off confermando l’obiettivo prefissato ad inizio stagione dalla società. Grande merito
va al Main Sponsor, TD Car Ragusa dei F.lli Di Stefano, che per primi hanno scommesso
su questa squadra per il raggiungimento di questo traguardo.

«Grande plauso va ai miei ragazzi – commenta a caldo coach Trovato – che hanno saputo
ben amministrare il finale di partita. Marsala è una squadra molto solida che in alcuni
frangenti ci ha messo in difficoltà. Ma la lucidità e la compattezza dimostrata dai miei
giocatori è stata determinante per la vittoria. Anche quando eravamo sotto col punteggio si
è riusciti a reagire con determinazione. Adesso sguardo subito ai play-off. Lavoreremo più
intensamente per arrivare pronti a questo nuovo impegno»

VIRTUS RAGUSA – NUOVA PALLACANESTRO MARSALA: 87 – 75
Parziali: 20-19; 38-38; 57-59

VIRTUS RAGUSA
Marletta, Iurato 29, Carnazza 14, Cannizzaro 2, Comitini 9, Incremona 10, Mirabella 2,
Sorrentino 3, Barnaba, Festinese 12, Schembari 6, Guccione
Coach Trovato
NUOVA PALLACANESTRO MARSALA
Longo 11, Sanfilippo 3, Paladino, Minore, Ligotino 9, Frisella 9, Dancetovic 7, Marrone 5,
Genovese 26, Kovachev 5
Coach Grillo

Arbitri: Foti – Patanè