C SILVER. Alcamo, dal rischio ritiro alla vittoria contro la capolista Alfa, parla il presidente Paglino: “Vogliamo riportare l’entusiasmo in una città di grande tradizione”

Il presidente della Libertas Alcamo Tonino Paglino
Il presidente della Libertas Alcamo Tonino Paglino

Dal rischio ritiro alla capacità di battere al PalaTreSanti la prima della classe.

Mancano soltanto quattro partita al termine della stagione regolare in serie C Silver e l’ultima giornata ha sicuramente regalato un risultato a sorpresa: Alcamo riesce nell’impresa di battere la capolista Alfa Catania (unica a riuscirci fino a quel momento è stata la seconda forza del campionato Eagles Palermo) e manda così un segnale forte al proprio ambiente e deciso alle dirette concorrenti per un piazzamento play-off.

Alcamo, società giovane nata nel 2015 sta rispettando in pieno le aspettative per questa stagione. Se a luglio si rischiava pure di non iscrivere la squadra al campionato ecco che ci si ritrova in piena corsa play-off, con un’ottima risposta da parte della città, che paga il biglietto per andare a vedere la partita (aspetto inusuale per una serie C Silver) e con un mercato indirizzato ad un ambizione maggiore da parte della società. Grazie anche all’arrivo di due giocatori del calibro di Calò, già in passato con la canotta alcamese, e Trevisano ex Green Basket, la Libertas ha dato così un’autentica svolta alla stagione, come afferma lo stesso presidente Sebastiano Paglino, che analizza il momento della squadra prima del rush finale.

I segnali di crescita della squadra c’erano già stati nella vittoria contro Peppino Cocuzza – dichiara Paglinocontro l’Alfa Catania abbiamo fatto una bella partita, anche se sono convinto che l’Alfa non si sia espressa al meglio. Siamo stati bravi noi a non tirarci indietro e a dare il massimo”.

Prima Calò, poi Trevisano. Due acquisti mirati per il raggiungimento di un obiettivo chiamato play-off?Calò lo conoscevamo già, Trevisano è un giocatore di grande esperienza che si è integrato ottimamente con i meccanismi della squadra. Ai play-off in realtà ci abbiamo sempre puntato. All’andata siamo incappati in alcune sconfitte sfortunate e adesso abbiamo recuperato un po’ di terreno perduto”.

Dopo la splendida vittoria contro la capolista come approccerete le prossime sfide?La prossima giornata ci tocca affrontare una signora squadra come Agatirno, piena di giovani talenti. La stessa classifica ci mostra che sarà dura, ma stiamo lavorando molto bene e vincere li può davvero essere la svolta per il prosieguo del nostro campionato”.

A voi il merito di aver riportato il basket che conta ad Alcamo “Alcamo ha una grande tradizione cestistica – conclude Paglinosiamo una società giovane che vuole riportare entusiasmo attorno al basket. Il nostro settore giovanile sta crescendo a vista d’occhio, il pubblico risponde sempre presente alle partite della prima squadra. Stiamo progettando, sempre con uno sguardo al futuro, con l’obiettivo di migliorarci sempre”.