C SILVER. Libertas Alcamo pronta alla “partitissima”, allenamenti intensi aspettando Torrenova

La Libertas Alcamo

Tre gare finora disputate, tutte contraddistinte da massimo equilibrio e vinte esclusivamente da Alcamo. Anche domenica, fra Libertas e Torrenovese, si prevede una partita molto tattica ed equilibrata, resa ancora più interessante dalle posizioni di alta classifica che occupano le due squadre: terzo posto, una a fianco dell’altra e assieme a Barcellona, a due lunghezze dal secondo e a quattro dalla vetta. Basta soltanto questo per comprendere la grandissima intensità che la Libertas ha messo ieri sera sul parquet, già in occasione del primo allenamento settimanale, in vista di una vera e propria “partitissima”.

Alcamo e Torrenova si sono affrontati, la prima volta nella storia, nella serie D 2015/2016. Furono match appassionanti che videro il duplice successo per la squadra di coach Ferrara: 66 – 64 al “PalaTorre” e 61 – 57 al “PalaTreSanti”. Il terzo precedente è quello del girone di andata del campionato in corso. Senza Ciccio Genovese, appiedato dal giudice sportivo, la Libertas è riuscita a violare il parquet nebroideo, per 71 – 69, al termine di una gara vibrante e con un costante “tira e molla” nel punteggio. Andamento molto equilibrato e situazione di parità anche nel momento in cui si infortunava la stella di casa, Bricis.

Un attacco mitraglia, quello del quintetto di Torrenova, orchestrato adesso da un play di eccelse capacità, Daro Gullo, ingaggiato alla riapertura del mercato così come il calabrese Surace. Un volto nuovo anche per Alcamo, il “bombardiere” Vukoja, e squadra che in difesa, quando resta concentrata, riesce a togliere il respiro agli avversari.

Un confronto assolutamente da vedere e il cui risultato potrebbe rivelarsi pesantissimo ai fini del posizionamento nella griglia dei play-off. Il quintetto di coach Ferrara, già in vantaggio nel doppio confronto con Barcellona, potrebbe ottenere benefici immensi dal possibile 2 a 0 con la Torrenovese. Il compito, però, sarà davvero arduo contro un roster di primissimo livello e anche abbastanza lungo. Necessitano il pubblico delle grandi occasioni e il massimo impegno da parte di tutti.