C SILVER PLAYOUT. Al PalaVolcan il Basket Acireale rischia, ma vince e condanna Amatori Messina alla retrocessione

Basket Acireale
Il Basket Acireale

Questa volta il Basket Acireale non sbaglia fermata ed il treno della permanenza in Serie C Silver si ferma definitivamente nella città di Aci e Galatea.

Acireale, infatti, sul parquet amico del Palavolcan battono l’Amatori Messina col punteggio di 83-75, chiudendo così sul 2 a 0 la serie della Finale Playout per la Serie C.

Eppure all’inizio sembra un dèjà vu, un film già visto in tempi non lontani. Messina entra subito in partita con un canestro di Cordaro (18 punti) ed una tripla di Unechensky (22) per il 0 a 5 al secondo minuto. Replicano Roso (18 punti, 6 su 6 da due,12 rimbalzi ,5 falli subiti) sotto misura e Panebianco dal perimetro per il 4 a 5. Ma al solito Acireale concede troppo in difesa, mentre in attacco si impantana nelle scelte collezionando diversi errori al tiro. Mondello (4 triple) mette il suo primo tre punti e Cordaro addirittura due consecutivi che portano Messina sul 6 a 18 al quinto. Acireale continua a sbagliare i tempi in attacco risultando troppo frettoloso in alcuni casi, troppo dipendente dai 24 secondi in altri. Tuttavia ancora Roso e Patanè  (14 punti, 2 su 3 da tre) riavvicinano i granata al settimo, 14 a 20. Ma la compagine dello Stretto con due conclusioni pesanti di Maggio allontana il pericolo chiudendo il primo tempino in vantaggio per 20 a 31.

Coach Angirello corre ai ripari inserendo Gulisano (4 recuperi) e Venticinque e tra le fila acesi iniziano a lievitare difesa, intensità, mentalità. 20 a 35 al secondo minuto, 26 a 35 ancora al quinto ma 4 palloni recuperati conducono gli acesi sulle tracce di Di Dio e compagni, 34 a 39 all’ottavo. Qualche crepa affiora nell’impianto difensivo ospite con le percussioni in area dei locali che fruttano sempre più viaggi in lunetta.Si va all’intervallo lungo con Messina ancora in vantaggio ma solo di tre punti, 38 a 41. In tal frangente gli atleti ospiti racimolano appena 10 punti con il solito Cordaro, 6 punti, Unechensky e Di Dio. Il terzo quarto è giocato alla pari da parte dei due quintetti ma si nota nel team di coach Angirello un atteggiamento difensivo più proficuo ed una ricerca di dare ordine e lucidità nella lettura delle azioni d’attacco. Messina insiste sui suoi 5 gladiatori e porta ancora un vantaggio di 3 punti, 53 a 56, alla fine del quarto. Ultimi dieci minuti, immediato attacco granata e Panebianco esplode la tripla che vale il pareggio, 56 a 56, nell’arco del primo minuto. La difesa schierata acese adesso stoppa i tentativi ospiti e Roso e Berzins (5 su 7 da due,10 su 13 nei liberi, 8 falli subiti,8 rimbalzi difensivi) completano l’opera, il primo da sotto ed il secondo con un piazzato , per il 60 a 56 al terzo. Messina appare un po’ provato e si affida ai tiri dalla lunga distanza per restare in scia. 4 triple di fila (3 di Mondello ed una di Maggio) ma al quinto si è sul 68 a 59 con Patanè (tripla anche per lui). Raggiunto il bonus falli da parte di ambedue i quintetti Acireale va spesso ai liberi giacché Messina adesso ha anche un altro avversario cui far fronte, il tempo. 73 a 65 all’ottavo, 78 a 70 al nono, 80 a 75 a 22 secondi dalla sirena. Tre liberi, uno di Roso e due di Persano (9 punti) chiudono infine la contesa a favore del Basket Acireale che vincendo così la finale Playout salva la categoria e rimane in Serie C Silver.

Basket Acireale: Vasta, Cerame, Gulisano 3, Ricca 2, Venticinque L., Persano 9, Patanè 14, Roso 18, Venticinque A. 5, Berzins 23, Panebianco 9. All.re: Angirello. Tiri liberi: 24 su 32. Tiri da tre: Gulisano 1,  Persano 1, Berzins 1, Panebianco 2, Patanè 2..Tiri da due:19 su 32. Tiri da tre Punti: 7 su 28. Rimbalzi difesa: 32. Rimbalzi attacco 6. Palle perse: 7. Recuperi: 9. Stoppate fatte 1. Stoppate subite 1. Assist 4.Falli subiti 21. Falli fatti 16.

Messina: Mondello 15, Di Dio 8, Casablanca ,De Gaetano, Valitri, Romano,  Unchensky 22, Cordaro 18, Sciliberto, Maggio 12, Peditto, Criscenti. All.re: Maggio.Ass. Franciò.Tiri liberi: 5 su 9. Tiri da tre punti: Mondello 4, Di Dio 1, Unchensky 2,Cordaro 2,Maggio 3.

Parziali: 20-31, 18-10, 15-15, 30-19

Arbitri: Giunta di Ragusa e Cappello di Porto Empedocle.