C SILVER. Tutto facile per la Nova Virtus Ragusa contro Basket Acireale, ma piccola polemica nel finale

Coraggioso Basket Acireale ma non basta. Contro la capolista Nova Virtus Ragusa, forte di un Lucio Salafia da 22 punti, il PalaVolcan é espugnato col punteggio di 79-51. I granata di Luigi Angirello sono stati avanti nella gara solo qualche minuto nel primo quarto, poi il monologo della capolista non trova sosta. Si va al riposo lungo sul 64-38 e l’inerzia non si scuote per Acireale che, seppur caparbia con Gulisano e Panebianco, viene “destabilizzata” dell’espulsione comminata a 7″ dalla fine del terzo quarto al meno smaliziato Andrea Cerame, colpevole di aver battibeccato col più esperto Alessandro Sorrentino, a cui é andato comunque un tecnico. Titoli di coda anzitempo nel palazzetto, dove nel quarto periodo Ragusa ha lasciato spazio a tutti gli effettivi della panchina rischiando poco o nulla. Il pubblico ha applaudito comunque gli acesi battuti con uno scarto di 28 punti, ma l’ambiente é rimasto amareggiato dall’episodio scaturito dopo il confronto tra Cerame e Sorrentino

Basket Acireale: Khonyn 3, Antronaco, Cerame 3, Gulisano 8, Patanè 7, Borzì 2, Persano 10, Panebianco 11, Kucinskis 7, Garufi ne, Vasya NE. All.: Angirello

Nova Virtus Ragusa: Nardi 5, Carnazza 7, Canzonieri 12, Di Natale 8, Salafia 22, Vacirca 5, Sorrentino 8, Chessari 5, Girgenti 4, Marletta 2, Mercorillo 1, Causapruno. All.: Di Gregorio