C SILVER. “Veterano” classe 2001! Nicolò Mazzoleni trascina il Cus Catania nel blitz del PalaCannavò, Basket Giarre ko 72-74

Blitz del Cus Catania al PalaCannavò di Giarre. Gli etnei di Gaetano Russo vincono ancora negli ultimi secondi di gara, stavolta contro il Basket Giarre, portando a casa la seconda vittoria consecutiva e della stagione. Il punteggio è di 72-74. Nicolò Mazzoleni, “veterano” classe 2001 ha dato un contributo fondamentale realizzando 24 punti personali e l’assist per Federico Lo Faro che ha firmato il canestro della vittoria.

Buon inizio per gli ospiti. La gara si apre con un parziale di 0-4 per il Cus grazie a Lo Faro e Mazzoleni, risposta rabbiosa di Casiraghi in contropiede per il -2 e ancora in contropiede realizza Vitale per la parità a 4. L’autocanestro di Arcidiacono premia il Cus, ma Vitale pareggia ancora i conti a 6.33″. Chisari è in fiducia (6-8), Giarre però non molla la presa sui primi scampoli di gara e continua a rispondere canestro su canestro. Al 5′ Marzo non completa un gioco da tre punti, i padroni di casa trovano il primo vantaggio della gara cancellato, però, dalla tripla di Mazzoleni (12-13). Quattro punti consecutivi di Riccardo Arcidiacono creano il primo strappo del match, ma il Cus rimane a contatto grazie alle realizzazioni finali di Mazzoleni e Alescio (20-20).
Equilibrio – per imprecisioni e canestri – aprono il secondo quarto tra Giarre e Cus Catania. Russo da spazio a Persano, D’Angelo sceglie capitan Ciaurella. Scarti sempre ridottissimi dividono le due squadre (27-25 a 6.31″), Chisari e Vasta sono i punti deboli di un Cus che rimane leggermente attardato e subisce a fil di sirena dei 24 la tripla di Ciaurella (31-25). Gli etnei scelgono la zona, ma è Giarre a farsi male da solo sbagliando giuste soluzioni di tiro. Con Alescio e Lo Faro il Cus si porta sul -2 con 1.59″ da giocare. Sprazzi di grande talento (Vitale per Giarre e l’asse Lo Faro-Alescio per il Cus) fanno stroppicciare gli occhi al pubblico del PalaCannavò, ma l’inerzia della gara è ancora tutt’altro che decisa sul 34-31 che manda le squadre negli spogliatoi.
Ritmi alti per l’apertura del terzo quarto e ancora massimo equilibrio grazie al parziale di 4-4 concretizzato in 2′ di gioco. Il Basket Giarre sale sul +4, ma viene fischiato un tecnico a Spadaro che il Cus sfrutta a pieno per realizzare il -1 (40-39). Marzo riscrive il punteggio, ma con una finezza Aronne Alescio ristabilisce il -1 a 4.35″. L’ex Aretusa firma anche la parità, Alberto Marzo mette in fila quattro punti personali e il tecnico a Lo Faro permette a Giarre il +5. Motta, ancora per i locali, firma il massimo vantaggio nella gara, +7. Momento duro per il Cus graziato però dagli errori al tiro di Casiraghi. Il quarto si chiude ancora a giochi aperti grazie alla freddezza di Mazzoleni ai liberi, 51-48.
L’ultimo quarto lo apre Chisari in sottomano, i padroni di casa rispondono con 5 punti consecutivi (56-50). Il Cus c’è e lo dichiara la grande tripla di Nicolò Mazzoleni. Il tecnico (severo) a Vasta manda ai liberi Claudio Casiraghi (57-53) e sull’attacco successivo ancora la guardia ex Acireale, il numero 23 è preciso e stabilisce il +6 a 7″. Il parziale viene cancellato in un amen dal 18° punto nella gara di Mazzoleni e la prima tripla di Giorgio Chisari (60-59 a 5.11″). Controrisposta dei padroni di casa (Spadaro-Casiraghi) “inutile” perché gli ospiti ribaltano il punteggio con un parziale di 0-7. C’è la parità di Vitale a 2″ (66-66) e si gioca di nuovo punto a punto. È il Cus Catania a superare i 70 punti con Mazzoleni, Casiraghi segna la tripla del +1 Giarre, con 30″ da giocare Alescio dai liberi ne realizza solo uno che vale però la parità 72. L’ultimo possesso è per i padroni di casa: Arciadono penetra ma la difesa cussina regge, palla recuperata e contropiede finalizzato da Federico Lo Faro su assist del “veterano” classe 2001 Nicolò Mazzoleni.
Cus Catania batte Basket Giarre 72-74.