Capo D’Orlando supera nettamente Nardò in gara 3 e riapre la serie

Una schiacciate Infodrive Capo d’Orlando trionfa in Gara 3 contro Nardò per 91-64

Poser
Poser

La Infodrive Capo d’Orlando si aggiudica gara 3 col punteggio di 91-64 e allunga la serie playout contro Nardò in una gara mai in discussione, davanti al pubblico delle grandi occasioni.

Dopo aver perso di un soffio le prime due sfide in terra pugliese, i paladini di coach David Sussi dimostrano di avere ancora tanto da dire in questa stagione.

Migliori realizzatori della gara Mack e Poser, che chiudono rispettivamente con 25 e 17 punti. In doppia cifra anche King con 14 ed Ellis con 12.

Domenica sera alle 20:30 le due formazioni saranno nuovamente sul parquet del PalaFantozzi per un’altra battaglia, con un solo obiettivo: vincere e portare la serie a gara 5.

La cronaca della gara:

È pazzesco l’avvio di gara dei paladini, con le bombe di Ellis e Mack per il 6-0. Al minuto due Poser schiaccia l’8-0 su assist di Vecerina, ma contemporaneamente frantuma il vetro del tabellone. Durano mezz’ora le operazioni di sostituzione, ma alla rirpesa del gioco King porta i paladini sul 10-0. Da qui la partita prende la piega delle prime due: i ritmi sono alti e si segna tanto, così Nardò trova il -1 guidata da Ferguson (13-12). Capo d’Orlando è in scia e le buone iniziative di Vecerina, Poser e King – che dopo una stupenda inchiodata chiama a raccolta il PalaFantozzi – permettono a Mack di chiudere il primo quarto sul 30-20.

Il secondo parziale si apre con le triple di Ferguson e La Torre, mentre Mack chiude il lob. Si rallenta il ritmo della gara, e Ferguson ne approfitta per riavvvicinare ancora Nardò. I paladini non ci stanno e riprendono il largo con Ellis, Mack, Poser e Traini per il +14 (49-35). Il parziale però si chiude con un parziale di 0-8 di Nardò, che manda le squadre negli spogliatoi sul 49-43.

Alla ripresa del gioco Nardò riesce a riavvicinarsi fino al -4 con Amato (54-50), ma la Infodrive non ha intenzione di mollare e lo dimostra con cinque minuti di qualità, in cui Nardò riesce a segnare esclusivamente dalla lunetta e i paladini, guidati da King e Mack, volano sul +21 (74-53), Poletti sblocca i suoi dopo cinque minuti di digiuno e Ferguson chiude il parziale sul 74-57.

Due punti di Poser e due di Ellis aprono l’ultimo quarto riportando la Infodrive sul +21. Jerkovic prova a tenere vive le speranze dei pugliesi, ma sono Bartoli e Mack a consegnare il massimo vantaggio ai paladini, +27 (87-60), a 6′ dalla fine, quando inizia il garbage time. I ritmi della gara rallentano, coach Sussi dà minuti alla sua panchina mentre gli uomini in campo correggono il loro tabellino e alla sirena finale il tabellone recita 91-64.

Infodrive Capo d’Orlando – Next Nardò 91-64 (30-20; 49-43; 74-57)

Infodrive Capo d’Orlando: Diouf 2, Mack 25, Ellis 12, Bartoli 7, Laganà, Poser 17, Telesca 2, Vecerina 8, Traini 4, Tintori, King 14. Coach: David Sussi.

Next Nardò: Tyrtyshnik, Poletti 17, Fallucca 3, Jankovic, Ferguson 18, Pasqualin 2, La Torre 3, Mirkovski n.e., Jerkovic 5, Thomas 7, Thioune 2, Amato 7. Coach: Michele Battistini.