Che Alma Patti! Roseto battuta 105-85

L'Alma Basket Patti (crediti Battipaglia)

Reazione di carattere e di gruppo dell’Alma Basket Patti che archivia la sconfitta della prima di campionato scrivendo una pagina della propria storia in Serie A2 contro la neo promossa Panthers Roseto. La formazione siciliana batte, al termine della prima gara stagionale disputata al PalaSerranò, 105-85 le abruzzesi di coach Massimo Romano. Un punteggio storico, mai raggiunto prima da nessuna della formazioni allestite dalla dirigenza del presidente Attilio Scarcella. 

Partita monstre per la guardia classe 2003 Sofia Moretti, trascinatrice dell’Alma a diciannove anni, e autrice di 27 punti costruiti con il 100 per al tiro da due e il 50 per cento dai 6,75. Chiude a 22 punti Allegra Botteghi, Karline Pilabere “si ferma” a 17, Liliana Miccio e Silvia Sarni a 15 e 10. 

Parte bene l’Alma con Erica Degiovanni a cui risponde Anna Kelly, poi le siciliane allungano con Karline Pilabere sul 7-2. L’ex Milica Micovic s’iscrive subito a referto con quattro punti consecutivi, Roseto va sul -1 (9-8). Il match è subito bello e intenso: Kelly e Ceccanti scrivono il +3 a 3:30”, ma Silvia Sarni e ancora i punti di Pilabere, con il primo jumper di Liliana Miccio concedono all’Alma il minimo vantaggio al primo riposo (18-17). 

Ad apertura della seconda frazione le ospiti realizzano tre punti consecutivi (18-21), le pattesi rispondono con una tripla di Miccio, a cui segue il canestro di Ceccanti e la tripla di Sofia Moretti. Chiara Schena e poi ancora Moretti ai liberi realizzano per la nuova parità nella gara (25-25 a 6:47), ma è l’ex Martina Lombardo a riportare avanti Roseto sul +3 con un tiro in sospensione e un libero. Sul 25-28 torna a referto Degiovanni, Tijana Mitreva e Moretti mantengono altissimo il ritmo della gara con giocate importanti ed efficacissime ed è proprio sul quarto punto della macedone di Roseto – valido per il +5 ospite – che coach Buzzanca chiama time out. Patti ne esce benissimo sull’asse Sarni-Pilabere e con la lettone a canestro per l’undicesimo punto personale, diventando l’unica giocatrice in doppia cifra dopo poco meno di due quarti giocati. 

E’ il 32-35 a 2:59”, stavolta è coach Romano a chiamare la sospensione dopo il fallo subito da Allegra Botteghi, la giocatrice emiliana non si deconcentra e realizza. Sul 34-35 un dubbio fischio su Sarni porta l’ex Giorgia Manfrè dalla lunetta, in sospensione Botteghi segna però il nuovo -1 (36-37 a 2:25”) di casa. Micovic fa la magia, ma anche Patti stupisce realizzando una tripla da rimbalzo offensivo raccolto da Sarni: la lunga pugliese serve Moretti che spara, segna il 39 pari e arriva in doppia cifra. Si lotta su ogni pallone al PalaSerranò, il possesso alternato concede l’ultima azione della frazione a Roseto, Mitreva palla in mano penetra contro Moretti, subisce fallo, si presenta in lunetta realizzando infine il libero che porta, stavolta, le ospiti in vantaggio negli spogliatoi col minimo scarto (39-40). 

E’ un 6-0 di parziale Alma Basket firmato da Miccio, Cinzia Armenti e Botteghi (al suo undicesimo punto nel match) che apre il terzo quarto e costringe le ospiti a tornare in panchina dopo un minuto dalla ripresa. Le siciliane s’intendono a meraviglia e in attacco Pilabere segna sull’assist di Moretti (47-40 a 7:58”). Kelly fa impazzire la difesa di Patti, va a referto, ma la risposta è immediata per le padrone di casa grazie alla seconda tripla di serata di Miccio. Risponde Roseto con Kelly, ma anche Patti con Botteghi e Cinzia Armenti per il +8 e il +10 (55-45). Ceccanti rosicchia punteggio, ma le padrone di casa restano in striscia con una strepitosa Sofia Moretti, il gioco efficace sotto canestro di Silvia Sarni e il tiro in sospensione di Degiovanni. Un tris di canestri che riporta in panchina le abruzzesi sotto di 14 punti a metà frazione. Le Panthers ne escono con una palla persa di Mitreva, mentre l’Alma ruba tre palloni di fila che tramuta in altri 6 punti: arriva il +20 a 4:32” (67-47). A 3:18 Silvia Sarni scocca la tripla che scrive “70” sul tabellone di un entusiasta PalaSerranò. Roseto torna a canestro a 2:38” dalla fine del quarto con De Marchi (70-49). Ancora in lunetta e con entrambe le squadre a bonus, Sofia Moretti stabilisce il +22 (71-49). Nel finale di quarto le Panthers provno ad allungare la difesa, il mini parziale è di 7-6 per l’Alma Basket che chiude la terza frazione con la stoppata di Rebecca Francia su De Marchi. 

Nel quarto quarto, iniziato sul 78-56, le Panthers piazzano il break riducendo lo scarso sul -15. Il time out di coach Mara Buzzanca sortisce effetto e Patti riparte dai liberi conquistati da Karline Pilabere (80-67 a 7:22”), risponde Mitreva con una super tripla allo scadere, ma Sarni scatena il pubblico pattese dopo aver realizzato il piazzato del nuovo +16 (83-67). Le ospiti pressano e trovano soluzioni a canestro, ma l’inerzia resta locale. Patti raggiunge i 90 punti con Liliana Miccio assolutamente on fire a 4:12” (92-77). Roseto resta agganciata grazie a Mitreva, ma con 3:22” da giocare Pilabere mette un’altra tripla per Patti mentre Moretti trova un libero e la tripla per il 101 a 83. L’ex Alma Martina Lombardo diventa il punto di riferimento in attacco per le ospiti, ma il referto lo chiudono una strepitosa Sofia Moretta e Rebecca Francia. 

 

Alma Basket Patti – Panthers Roseto 105-85

Parziali: 18-17, 39-40, 39-16, 27-29

Arbitri: Lenoci e Giovagnini

Patti: Degiovanni 6, Botteghi 22, Moretti 27, Pilabere 19, Miccio 15, Francia 2, Bardarè, Armenti 4, Sciammetta, Sarni 10. All.: Buzzanca, Ass.all.: Perseu

Roseto: Micovic 14, Lombardo 8, De Santis, Mitreva 10, Kelly 31, De Marchi 2, Azzola, Schena 6, Ceccanti 8, Manfrè 4.All.: Romano