Coach Fabrizio Canella saluta Trapani dopo 8 anni

La Pallacanestro Trapani comunica che per la prossima stagione sportiva coach Fabrizio Canella lascerà Trapani. 

 

Dopo 8 anni, Fabrizio Canella inizierà una nuova avventura professionale fuori da Trapani. Durante questi anni Canella ha ricoperto il ruolo di responsabile del settore giovanile ed ha contribuito attivamente al raggiungimento degli splendidi risultati sportivi dei giovani granata degli ultimi anni, ma ha anche assunto proficuamente il difficile compito di assistente allenatore della prima squadra, prima con coach Lardo e poi con coach Parente.

 

La Pallacanestro Trapani rivolge a Fabrizio Canella i migliori auguri per un prosieguo di carriera ricco di gioie e soddisfazioni.

 

Queste le parole dell’amministratore delegato della 2B Control Trapani Nicolò Basciano: “Fabrizio Canella è uno di quelli che ha accompagnato la nostra avventura a Trapani quasi dall’inizio e tra di noi ci sarà sempre grande stima ed amicizia. Le nostre strade professionali si divideranno ma tutti i risultati ottenuti insieme in questi 8 anni col settore giovanile e la prima squadra resteranno per sempre”.

 

L’ormai ex assistant coach della Pallacanestro Trapani ha anche voluto rivolgere un pensiero alla città ed a tutti i tifosi granata: “Questi anni a Trapani per me sono stati splendidi, non solo a livello professionale ma soprattutto a livello umano, ho trovato la donna della mia vita e mia figlia è nata a Trapani, superfluo dire che questa città sarà per sempre la mia seconda casa. A livello lavorativo ho conosciuto tante persone che per mia fortuna sono diventati, e saranno sempre, Amici. In questi anni, lontano da casa mia, sono cresciuto molto, ho ampliato le mie visioni ed ho imparato tanto da tutte le persone con cui sono stato a contatto. I ringraziamenti da fare sono tantissimi, prima di tutto a Pietro e Nicola Basciano, che mi hanno rassicurato che a prescindere dalle scelte professionali rimarrà sempre fra di noi un rapporto intenso, come uno di famiglia. Questo da la cifra della grande umanità della famiglia Basciano e del fatto che all’interno della Pallacanestro Trapani ci sia un ambiente sano e serio. Vorrei elencare singolarmente tutte le persone che lavorano all’interno della “famiglia” della Pallacanestro Trapani ma è impossibile. Nel ringraziare la società che mi ha accolto in tutti questi anni intendo dunque rivolgere un abbraccio ed un ringraziamento a tutti coloro che hanno lavorato insieme a me. Un ringraziamento speciale, però, vorrei farlo a tutto lo staff tecnico ed in particolare a Daniele Parente che per me è come un fratello. Auguro alla Pallacanestro Trapani, di cui resterò tifoso, un futuro roseo e pieno di vittorie”.