Coach Filippo Frisenda sgombra le chiacchiere da bar e spiega: “Mortificante quel che succede alla Ritiro”

Coach Filippo Frisenda

Pesanti dichiarazioni di coach Filippo Frisenda sulla stagione sportiva 2022/23. Il fondatore del Basket Castanea non si tira indietro, rilasciando il suo libero pensiero su tanti argomenti di un’estate che sta scottando animi e menti, rasentando quasi l’inverosimile per un periodo di pausa estiva che è solo nella sua prima parte:

La nota di Coach Frisenda: “I lavori programmatici relativi alla prossima stagione sono appena iniziati, sempre se si può dire che si siano mai fermati. Quest’anno ci stiamo confrontando con un mare in tempesta di confusione ed incertezza che dovrebbe traghettare le società verso l’ennesima riforma dei campionati.

Stiamo, infatti, registrando un periodo veramente difficile da metabolizzare, società rinomate che spariscono, società che stavano realizzando cose importanti che non si iscrivono ai campionati, e siamo ancora solo alla riaffiliazione, aspettiamo le iscrizioni nella speranza che non ci siano altre sorprese, ma onestamente siamo spettatori di un momento drammatico per la palla a spicchi siciliana. Che sia stata questa riforma a gettare ancora più incertezze e dubbi in un basket siciliano già molto fragile? Difficile dare una risposta a questa domanda, ma sicuramente il momento è molto complicato per tutti.

CASTANEA REGOLARMENTE ISCRITTA IN C GOLD

Per quanto riguarda le nostre attività, abbiamo provveduto ad espletare tutti gli adempimenti federali fino ad oggi incombenti, da ultimo l’iscrizione al prossimo campionato di C Gold, campionato che, come detto prima, potrebbe essere inutile se non per chi ha ambizioni di vertice. Nelle prossime settimane presenteremo i dettagli legati alle scelte già fatte sulla prossima stagione, dalle novità circa lo staff tecnico, passando per il roster. La costruzione di quest’ultimo non si sta rivelando e non sarà cosa semplice, poiché l’incertezza legata alla riforma è inversamente proporzionale alla tendenza che invece riscontriamo nell’allestimento del nuovo organico. Il mercato, infatti, non è mai stata cosa semplice e le scelte sempre rischiose, ma quest’anno come non mai stiamo riscontrando delle richieste economiche che hanno dell’allucinante. Questo – continua Frisenda – non ci scoraggia, ma rinvigorisce le decisioni di una realtà che ha sempre fatto delle sue scelte la sua forza, cercheremo di fare il meglio come ogni anno al netto di quello che può essere il fine del campionato, abbiamo da dare risposta ai tifosi, ai curiosi, ai ragazzini del nostro settore giovanile ed anche alla città.

MORTIFICANTE QUEL CHE ACCADE ALLA PALESTRA COMUNALE RITIRO

Questione di grande rilevanza programmatica è la situazione legata all’’Avviso di Gestione della Palestra Comunale di Ritiro. E’ veramente MORTIFICANTE per un cittadino messinese e per lo sport, ma lo sarebbe per chiunque, considerare che al 18/07/2022, a più di due mesi dalla scadenza per la presentazione della domanda progettuale relativa all’anzidetto impianto, non si sia riuscito a nominare una commissione che valuti le offerte, non ci sono parole, ma questo è uno step importante anche perché l’animo della società, se non fosse ritenuta meritoria nella sua offerta (per la seconda volta), ha già comunicato che  la manifestazione di interesse delle attività andrà nella direzione del PalaRussello o del PalaTracuzzi, con il conseguente spostamento di tutte le sua attività. Purtroppo Ritiro, come abbiamo più volte detto, non permette di avere e dare una giusta dignità, non siamo più disposti ad aspettare interventi da parte del Dipartimento Sport che sono mancanti da oltre 10 anni, l’impianto è fatiscente (ridotto all’osso), e può essere salvato solo da un’ affido in gestione o da interventi massicci. Quindi, o nostri gli oneri e nostri gli onori oppure il Castanea Basket, con grande rammarico vista la storia che ci lega a quelle mura, verrà reindirizzato, come già chiesto agli Uffici competenti.

Da ultimo, ma non meno importante, ci terrei ad informare, in considerazione delle tante discussioni da bar che si sentono in giro su di noi, che chiunque avesse voglia di conoscere i nostri programmi può contattare direttamente la società utilizzando i tantissimi canali ufficiali e/o social. Mettere in giro stupidaggini o millantare conoscenze improprie e prive di fondamento rende ancora più fragile (per non dire ridicolo) il movimento. Meno chiacchiere da bar, quindi, e più sostanza, e se vi serve conoscere i nostri progetti potete utilizzare quanto sopra oppure additittura venire a far parte della grande famiglia Castanea Basket, vi verrà svelato il mondo relativo alla programmazione in essere, riuscendo addirittura a farne parte in prima persona da protagonisti e non da spettatori o chiacchieroni”.

Il sodalizio peloritano riparte dalla C Gold, da tutti i Campionati giovanili e dalle attività sociali, confermandoli tutti e promettendo grandi novità.