Dieci anni in Serie A1, la Passalacqua Ragusa apre un nuovo corso

Coach Mirco Diamanti durante il primo allenamento a Ragusa (ph. Laura Moltisanti)

Per il decimo anno di attività in Serie A1 la Passalacqua Spedizioni Ragusa si è trovata ai nastri di partenza della stagione 2022-2023 con uno staff tecnico tutto nuovo.

Accolto coach Mirco Diamanti, fresco di promozione in Serie A1 con Crema, hanno trovato spazio nel gruppo allenatori un ritrovato Beppe Caponi (ex Alcamo e Cus Chieti) e un Yvan Baglieri in rampa di lancio, al suo primo affiancamento in Serie A1 da unico ragusano dello coach staffing e primo tecnico formato all’interno del progetto Passalacqua Spedizioni Ragusa-I Have a Team.

La conferenza stampa di presentazione del nuovo staff tecnico 2022-2023 (ph. Laura Moltisanti)

Alla conferenza stampa presentata dal giornalista e ufficio stampa della società, Michele Farinaccio, ha preso per primo la parola il vicepresidente onorario Salvatore Padua.

Con pazienza e forti di molte novità spero questo sia l’inizio di un buon campionato. Abbiamo molto entusiasmo, ma mi auguro questo nuovo progetto possa portarne altrettanto tra il nostro pubblico“.

In arrivo dal campionato svizzero l’assistant coach Caboni ha condiviso la sua particolare emozione.

La mia emozione più grande è essere rientrato nel sistema del basket femminile di vertice. E’ qualcosa che mi appartiene e mi è mancato tantissimo. Dire poi che la città di Ragusa si è rivelata accogliente non rende minimamente l’idea. E’ un grande piacere essere qui – ha proseguito l’allenatore sardo –, è un’ emozione molto forte partecipare di nuovo ad un campionato di Serie A e di alto livello come quello italiano. Sarà un grande onore confrontarmi con giocatrici e con una società prestigiosa come la Passalacqua Ragusa al suo decimo anno di attività“.

Spazio poi alle prime brevi dichiarazioni da allenatore in prima squadra di Yvan Baglieri.

Yvan Baglieri

Sono emozionato per questa nuova avventura e per quel che sta accadendo al termine di una trafila decennale nelle giovanili. Inizio un nuovo percorso accanto ad un allenatore, Mico Diamanti, da cui potrò solo imparare“.

Al sesto anno con la maglia della Passalacqua Ragusa, capitan Chiara Consolini ha anche lei partecipato alla conferenza stampa di presentazione del nuovo staff tecnico.

Personalmente è un cambiamento che porta entusiasmo, sono contenta di essere qui e partecipare a questa novità che interessa la società. Riuscire ad integrarci subito come gruppo sarà importante per raggiungere da presto il miglior risultato possibile“.

Ultimo a prendere la parola è stato l’head coach Mirco Diamanti.

Coach Mirco Diamanti (ph. Laura Moltisanti)

Chi fa l’allenatore di professione aspira ad allenare formazioni importanti come Ragusa. Mi hanno sempre parlato di un ambiente societario sereno, dove ognuno ha un ruolo e i primi contatti mi hanno confermato questa verità. Non succede ovunque, neppure nei team importanti. Umanità è il concetto che mi ha fatto pensare di poter costruire un feeling con questa società“.

Imbeccato dalla stampa l’allenatore scudettato con Lucca ha affrontato diversi argomenti.

L’indisponibilità di Spinelli ha scombussolato le nostre idee. Era nei piani creare una squadra con nove senior e delle ragazze delle giovanili per scoprire quali potevano creare un legame di continuità tra il settore giovanile e la vetrina della prima squadra. La notizia del suo infortunio è arrivata in un momento difficile di mercato. A questo punto l’idea è quella di partire con queste giocatrici per valutare nel miglior modo possibile la nostra rosa, capire meglio il contesto ed eventualmente provare ad intervenire sul mercato. Da principio abbiamo dovuto comunque modificare l’organico date le scelte personali di alcune giocatrici in partenza e ricercato atlete che volessero incarnare l’idea di una pallacanestro aggressiva e dinamica. Piace il verbo difendere. Mi accontento di dire di volere una squadra che vince, il resto farà da contorno alla vittoria“.

Ai saluti Bucchieri e Tumeo, Ludovica Sammartino e Josephine De Fine faranno pianta stabile in prima squadra.

Cinque o sei ragazze verranno comunque valutate in attesa del completamento della squadra. Le ragazze giovani non avranno un lavoro secondario, non tanto la domenica, ma durante la settimana quando saranno valutate per la capacità di alzare il livello degli allenamenti. I nostri risultati della domenica sono proporzionali al lavoro che svolgiamo da martedì a sabato“.

Ci sono squadre superiori a Ragusa.

Il bello del gioco di squadra è che il valore non è data da una somma algebrica di alcuni fattori, ma dalla capacità di stimolare determinati aspetti – ha concluso Diamanti, scudettato con Lucca –. Un’altra cosa che mi ha insegnato lo sport è che non sempre vince la squadra più forte“.

Coach Diamanti e Beatrice Attura (ph. Laura Moltisanti)

Alle 19:00 del 24 agosto ha preso il via il primo allenamento con un gruppo composto da tante giovani e con le senior Chiara Consolini, Francesco Dotto e Beatrice Atturra in campo fin dalle prime due ore di attività. Gli ultimi arrivi sono previsti entro il due di settembre, dunque solo tra sette-otto giorni la Passalacqua Spedizioni Ragusa lavorerà con tutto il roster disponibile.