Esordio con sconfitta per l’Alma Basket. Coach Buzzanca: “Possiamo solo migliorare”

Coach Mara Buzzanca

Esordio con sconfitta per l’Alma Basket Patti, battuta al PalaZuali di Battipaglia dalla Omeps Givova 72-57.  Migliore in campo la capitana battipagliese Raffalella Potolicchio (18), ma l’Alma chiude con tre  giocatrici a sfiorare lo stesso risultato personale: Karline Pilabere e Liliana Miccio entrambe a 17 punti insieme ad Allegra Botteghi con 12 punti.  Il fattore, però, non è bastato. 

La formazione siciliana chiude il primo quarto in svantaggio di 10 punti complice l’ottimo inizio delle padrone di casa (Potolicchio, Milani, Rylichova) e un’Alma che ha basse percentuali al tiro con le sole Botteghi e Pilabere ad andare a referto (20-8 a 2:54” dal termine). Castelli e Seka allungano per Battipaglia, Miccio e ancora Pilabere realizzano per l’Alma, ma le pattesi restano sotto di dieci lunghezze (24-14) alla fine dei primi dieci minuti. 

Il secondo quarto non cambia trame. Patti ha ancora basse percentuali al tiro mentre Battipaglia varia le realizzatrici. A 9:39” segna Alford seguita da Castelli, rispondono Botteghi e Pilabere ma è sostanzialmente un assolo contro l’attacco fruttifero delle campane. Il canestro di Sarni a meno di 3’ dal riposo lungo vale il 40-29, Seka e Rylichova sigillano la seconda frazione “annullando” il canestro finale della lunga pugliese (46-31). 

Nella terza frazione l’Alma Basket rientra con maggiore piglio. Ristabilisce lo scarto sulla doppia cifra di svantaggio a metà quarto (con Miccio sul 56-56 a 2:32”), ma ancora Potolicchio e Castelli rispondono stavolta senza avere opposizione a referto dalle avversarie. 

Così il quarto quarto diventa amministrazione per la Ompes, seppure l’Alma abbia dato un segnale con il canestro iniziale di Francia (61-48). Le pattesi tornano sotto di 12 punti con Pilabere (61-49), rispondono Potolicchio e Milani e nella frazione e non c’è spazio per la rimonta ospite nonostante i canestri della lettone numero 10 e il contributo finale di Bardarè. Le doppie cifre di Karline Pilabere (17 punti e 9 rimbalzi), Liliana Miccio (17 punti e l’oltre 60 per cento da due e il 50 per cento da tre) e Allegra Botteghi (12 punti) sono un buon segnale, Battipaglia però vince con 15 punti di scarto.

“Non siamo pronte, l’ho dichiarato e lo confermo – ha spiegato nel post gara coach Mara Buzzanca -. Dobbiamo fare meglio in attacco e in difesa: abbiamo tirato male e difeso male. Siamo state in ritardo e si è visto, sbagliato l’impossibile pur avendo trovato buone soluzioni. Non ci scoraggiamo ed è chiaro – ha concluso l’allenatrice pattese – questo è il punto in cui siamo riuscite ad arrivare con il nostro numero di amichevoli e di preparazione, quindi non possiamo che crescere, senza demoralizzarci, da qui e già dalla prossima gara di campionato”. 

 

 Polisportiva Battipagliese – Alma Basket Patti 72-57

Parziali: 24-14, 22-17, 15-15, 11-11

Arbitri: Gambuzza di Ortona (CH)  e Valletta di Montelsivano (PE)

Battipaglia: Cutrupi 6, Potolicchio 18, Alford 7, Milani 8, Rylichova 10, Seka 11, Castelli 12, Catarozzo ne, Chiapperino, Zanetti ne, Feoli, Chiovato. All.: Maslarinos 

Patti: Degiovanni 2, Botteghi 12, Moretti, Pilabere 17, Miccio 17, Francia 2, Bardarè 1, Armenti, Sciammetta, Sarni 6. All.: Buzzanca, Ass.all.: Perseu