EUROBASKET WOMEN 2019. Italia-Russia 54-63. Azzurre eliminate. Crespi: “Orgoglioso del gruppo. Il futuro sarà brillante”

Cecilia Zandalasini (fonte Italbasket)

Perdendo con la Russia 54-63 nello spareggio che qualificava per i Quarti di Finale, la Nazionale Femminile è stata eliminata dall’EuroBasket Women 2019. Epilogo amaro per le Azzurre, che hanno tenuto la partita in equilibrio per 30 minuti e poi hanno ceduto nel finale.
Domani mattina il rientro in Italia da Belgrado. Giovedì alle 15.00 la Russia affronterà la Spagna: Ungheria-Gran Bretagna, Francia-Belgio e Serbia-Svezia gli altri Quarti di Finale.
Con la Russia la miglior marcatrice Azzurra è stata Cecilia Zandalasini con 24 punti.

Così coach Crespi al termine della gara. “Abbiamo giocato una partita perfetta, in attacco e in difesa, fino al 39-31 di fine terzo quarto ma in quel momento non siamo stati cinici e la Russia è tornata subito a contatto. Poi abbiamo perso fiducia e la partita ci è scappata via. Sono orgoglioso di questo gruppo e del lavoro che abbiamo completato, siamo cresciuti tanto in questi due anni e sono convinto che il futuro di questa squadra sarà brillante perché ci sono tante giocatrici giovani. Ho amato allenare queste ragazze”.

Coach Crespi ha confermato il quintetto schierato in campo con la Slovenia (Francesca Dotto, Sottana, Zandalasini, Penna, Andrè): la Russia ha iniziato cercando sotto canestro Vadeeva, suoi gli 8 punti che ci hanno costretto subito a inseguire. Le due triple di Zandalasini e poi il piazzato di Penna sono valse il nostro primo vantaggio (15-12), Maiga sulla sirena ha fissato il risultato sul 17 pari. Nel secondo quarto sono stati i 5 punti di Vieru a riportare la Russia avanti (20-22) ma l’Italia non ha mollato di un centimetro. Zandalasini ha continuato a trovare il canestro, ben supportata da Penna, e così le Azzurre hanno toccato il +6 sul 33-27.
All’intervallo si è andati sul +4, in avvio di terzo quarto il semi-gancio di Francesca Dotto ci ha spinto sul 39-31 ma la Russia, con Musina e Vadeeva protagoniste, è rimasta a contatto. Il gioco da tre punti di Levchenko ci ha riportati a -2 (43-45) e in apertura di ultimo parziale i 5 consecutivi di Shilova sono valsi il 45-52 a 8 minuti dalla fine.
L’Italia ha smarrito precisione ed efficacia in attacco (1 punto in 5′) e la Russia ha continuato ad allungare fino al 61-46 segnato ancora da Shilova. Tardiva ma generosa la reazione delle Azzurre, che col gioco da 3 punti di Zandalasini sono tornate anche a -8 (53-61) a 4 minuti dalla fine. A chiudere la partita e il nostro Europeo ci ha pensato ancora Maria Vadeeva.

Italia-Russia 54-63 (17-17; 33-29; 45-47)
Italia: C. Dotto ne, Romeo 2 (1/4, 0/2), Sottana (0/3, 0/1), Zandalasini 24 (7/11, 2/8), F. Dotto 6 (3/9, 0/4), De Pretto, Crippa 2 (1/2), Cubaj, Ercoli ne, Cinili 4 (2/4, 0/1), Andrè 8 (4/7), Penna 8 (1/2, 2/6). All. Crespi
Russia: Musina 5 (2/5, 0/2), Beliakova 2 (1/2, 0/1), Vadeeva 19 (9/16), Fedorenkova 2 (0/5, 0/3), Shilova 10 (2/2, 2/5), Logunova 2 (1/2, 0/1), Vieru 9 (4/8), Beglova 2 (1/2, 0/2), Leshkovtseva 4 (1/2 da tre), Gladkova ne, Maiga 2 (1/3), Levhchenko 6 (1/3, 1/1). All. Lange
Arbitri: Vasiliki Tsaroucha (Grecia), Marius Ciulin (Romania), Radomir Vojinovic (Montenegro)

I Quarti di finale (4 luglio)
Ungheria-Gran Bretagna (ore 12.30)
Russia-Spagna (ore 15.00)
Francia-Belgio (ore 18.00)
Serbia-Svezia (ore 20.30)

Gli Spareggi
Lettonia-Svezia 62-77
Gran Bretagna-Montenegro 92-71
Belgio-Slovenia 72-67
Italia-Russia 54-63

6 luglio Semifinali (Belgrado)
7 luglio Finali (Belgrado)

La prima fase

27 giugno Turchia-Italia 54-57; Slovenia-Ungheria 84-88
28 giugno Italia-Ungheria 51-59; Slovenia-Turchia 62-55
30 giugno Italia-Slovenia 75-57; Ungheria-Turchia 58-59

Classifica Girone C
Ungheria, Italia 4, Slovenia, Turchia 2.

I tabellini delle prime partite

Turchia-Italia 54-57 (17-10; 25-26; 37-36)
Turchia: Yalcin ne, Bilgic 10 (2/4, 2/4), Cora (0/2, 0/2), Cakir 13 (2/7, 2/3), Koksal 11 (1/2, 3/9), Caglar 4 (1/1), Alben 3 (0/3, 1/3), Canitez 3 (1/4, 0/1), Senyurek, Guclu ne, Topuz ne, Stokes 10 (4/6). All. C. Yildizoglu
Italia: C. Dotto, Romeo 5 (1/4, 1/3), Sottana 16 (2/6, 2/5), Zandalasini 13 (4/8, 1/4), F. Dotto 6 (0/4, 1/2), De Pretto ne, Crippa 7 (2/3, 1/2), Cubaj 3 (1/3), Ercoli ne, Cinili 3 (0/1, 1/2), Andrè 2 (1/1), Penna 2 (1/3, 0/3). All. Crespi

Italia-Ungheria 51-59 (11-18; 26-25; 33-39)
Italia: C. Dotto 1 (0/1), Romeo 7 (2/2, 1/2), Sottana 16 (2/6, 3/9), Zandalasini 9 (3/12, 0/5), F. Dotto (0/5), De Pretto ne, Crippa (0/4 da 3), Cubaj 4 (2/4), Ercoli ne, Cinili 12 (0/3, 3/7), Andrè 2 (1/3), Penna (0/1, 0/4). All. Crespi
Ungheria: Pusztai ne, Kiss ne, Dubei 5 (1/1, 1/4), Raksanyi 8 (2/5, 1/3), Studer 6 (1/5, 0/6), Varga (0/1), Horti 13 (4/5), Lelik, Turner 10 (2/6, 1/2), Horvath ne, Hatar 10 (2/5), Zele 7 (2/5). All. Szekely

Italia-Slovenia 75-57 (18-21; 36-32; 56-43)
Italia: C. Dotto ne, Romeo 4 (0/3, 0/2), Sottana 7 (2/3, 1/3), Zandalasini 9 (3/5, 0/1), F. Dotto 18 (5/11, 2/6), De Pretto, Crippa 15 (1/2, 3/3), Cubaj, Ercoli, Cinili 4 (2/2, 0/4), Andrè 13 (5/11), Penna 5 (2/3, 0/1). All. Crespi
Slovenia: Kroselj (0/3 da 3), Oblak 4 (2/5, 0/2), Prezelj 12 (5/9, 0/5), Senicar 0 (0/1), Gorsic 2 (1/1), Baric 15 (3/6, 2/4), Jakovina 7 (2/4, 1/3), Rupnik (0/1), Lisec ne, Friskovec 4 (0/2, 0/1), Evans 13 (4/9), Dautovic. All. Grgic