Eurobasket Women al via. La siciliana Alessandra Formica: “Questa Italia è competitiva”a

Alessandra Formica
Alessandra Formica (Ph. Italbasket)

La palla a due è fissata tra poco più di 3 ore mezza e di tensione ne sarà stata accumulata tanta all’interno del gruppo della Nazionale Italiana Femminile che quest’oggi giocherà la prima di Eurobasket Women organizzato in Repubblica Ceca. L’Italia è inserita nel gruppo B. Esordirà contro la Bielorussia a Hradec Kralove in diretta su SkySport2 alle ore 12:30.

Nel gruppo azzurro ha trovato posto fisso – per quanto possa essere definito tale – Alessandra Formica, lunga siciliana nata ad Augusta, lo scorso anno tornata in Sicilia grazie alla chiamata della Passalacqua Ragusa.

Penso che la preparazione all’Europeo sia andata bene, abbiamo fatto delle buone partite soprattutto nell’ultimo torneo giocato in Francia dove ci siamo confrontate contro ottime squadre – spiega l’azzurra numero 12 -. Siamo sulla buona strada, sicuramente il nostro girone non è scontato, anzi. Ci sono tra le migliori formazioni d’Europa, ma siamo molto competitive e lo abbiamo dimostrato durante le ultime partite di preparazione. Questa Italia è una squadra da non sottovalutare”. 

Prima di ogni competizione importante scatta il “toto nome”, ovvero la tendenza a scommettere sull’exploit delle singole. La forza delle Azzurre, però, è nel gruppo.

Sono d’accordo! Puntare su un nome è probabilmente sbagliato – spiega Formica – perché ognuna di noi ha bisogno dell’altra. Lo si è visto nelle partite di preparazione, c’è stata qualcuna che ha giocato meglio ma alla fine la nostra forza è rimanere unite

Bielorussia, Turchia e Slovacchia le avversarie dell’Italia al primo turno, tutte squadre con roster in evoluzioni e in pieno ricambio generazionale. Chi teme di più, a livello di gruppo e di singole, Alessandra Formica?

E’ una domandona! Ci sono tante squadre forti sicuramente e non so dire chi lo sia di più, ma posso dire che le affronterò pensando partita dopo partita. Ci sono nuove giocatrici, squadre che hanno naturalizzato atlete straniere, nuovi nomi, giocatrici tutte di buonissimo livello. Il nome che mi verrebbe da fare è quello di Kia Vaughn, l’ho vista giocare senza giocarci contro, ma insomma…”.

Obiettivo primario superare il primo turno e per farlo il mezzo è quello già noto.

Dobbiamo giocare insieme, è l’unico modo in cui possiamo competere contro tutti e lo abbiamo già dimostrato. Giocando di squadra potremmo non solo puntare al primo girone, ma più in là”.

Concluso l’Europeo sarà breve lo stop che separerà la giocatrice azzurra dai nuovi impegni di club. Alessandra Formica è stata riconfermata a Ragusa e rimane l’unica giocatrice siciliana a militare in una formazione siciliana impegnata nella massima serie. Le “colleghe” Ilaria Milazzo e Carolina Pappalardo hanno lasciato Umbertide quest’estate e hanno trovato posto altrove.

Sono contentissima della conferma a Ragusa e chiaramente giocare a casa è sempre bello. Negli ultimi anni – ha dichiarato Alessandra Formica pensando agli stati d’animo dell’ambiente ragusano al termine della passata stagione – i tifosi hanno visto grandi grandi stagioni ed è normale che per l’epilogo recente, in cui non è andata come noi tutti speravamo, ci sia delusione e c’è anche da parte nostra. Penso il prossimo anno possa andare semplicemente meglio, che nella prossima stagione possiamo fare molto meglio considerato che, grazie a Gianni Recupido, abbiamo trovato più la nostra identità di squadra”.