EUROCUP. Ottimo esordio della Virtus Eirene, pronostico ribaltato e vittoria netta su Szekszard

Jessica Kuster
Jessica Kuster in Eurocup Women

Esordio eccellente per la Passalacqua Spedizioni Ragusa in Eurocup Women. La formazione siciliana ha battuto le ungheresi dello Szekszard assicurandosi nel match anche 23 punti di distacco. La formazione di coach Gianni Recupido ha conquistato i primi due punti della propria stagione europea vincendo in trasferta 56-74.

La cronaca

Ragusa si portano subito avanti nel match, a poco più metà primo quarto grazie a 6 punti personali di Dearica Hamby e 3 di Kuster. Le magiare provato a scuotersi con i cambi (Krnic per McCall), ma arriva il massimo vantaggio dell’Eirene grazie ancora ai canestri di Jessica Kuster. Accorcia Mansarè per Szekszard, poi la Passalacqua è brava a dare un primo segnale forte con la tripla di Gaia Gorini. E’ l’8-16 per le siciliane. 4 punti consecutivi di Astou Ndour e una tripla di Jessica Kuster portano la formazione di Recupido a quota 23 punti con ancora 2′ da giocare nel primo quarto. Szekszard corre ai riparti chiamando un doveroso time out. Teja Oblak lancia un segnale per le padrone di casa realizzando il -13 Szekszard. Entrano Soli e Alessandra Formica per Ragusa e proprio la pivot siciliana si mette in evidenza con la rubata sulla stessa Oblak. E’ netto il dominio della Virtus Eirene nel primo quarto, chiuso sul 10-25 a favore.

Ad apertura della seconda frazione ancora Formica risponde al piazzato di Sara Krnjic raccogliendo all’assist di Kuster, le padrone di casa piazzano un mini parziale di 5-3 propiziato dalla tripla di Oblak. Szeksazard torna in partita grazie ad un’altra tripla, è di Studer. Soli perde palla, ma Krnjic grazia Ragusa che stavolta spende il time out. A 5′ le padrone di casa sono tornano sul -10 (18-28), Formica ricaccia indietro le ungheresi dalla lunetta, giusto in tempo per fare in spazio in campo all’Usa Hamby. Balint ristabilisce il -10, MCcall il -9 così nell’ultimo minuto coach Recupido chiamato un altro minuto. Il finale è incandescente grazie alle triple di Agnes Studer, la risposta dall’arco di Ndour e l’errore di Maja Erkic ancora al tiro da tre. Le siciliane rimangono in vantaggio all’intervallo pur subendo un parziale di 15-9 nella frazione dalla formazione di coach Djokic.

Di ritorno in campo Chiara Consolini riprende il discorso a canestro per la Passalacqua Ragusa realizzando il 25-36. Erkic continua a sbagliare , non lo fa McCall che con 4 punti personali riporta Szeksazard sul -9. Provvidenziale la tripla di Astou Ndour, a cui risponde Balint per il 32-41. Sul finire del quarto Agnese Soli ci mette lo zampino realizzando sia dalla lunetta, ma soprattutto dall’arco un perentorio 34-54 a favore delle siciliane. Ospiti saldamente in testa prima degli ultimi 10′ grazie ad un altra frazione vinta nettamente con un parziale di 11-20.

Botta e risposta Gereben- Ndour ad apertura dell’ultimo quarto, Erkic mette la tripla e sulla rubata di Mansarà Soli spende il fallo. Recupido decide di sostituire Ndour per Hamby, va a referto Krnjc, ma Ragusa è in pieno possesso della gara. A 5:40″ le siciliane si portano sul +23 grazie al layup di Derica Hamby. A 4′ dal termine le ungheresi provano l’ultimo assalto ed effettivamente ribaltano il parziale a proprio favore (20-18), ma senza riuscire a ritornare davvero in partita. Gli ultimi canestri della gara sono di marca ragusana con Alessandra Formica e Gaia Gorini. Entra anche Giulia Bongiorno.

Ragusa batte Szekszard 56-74.

 

ATOMERŐMŰ KSC SZEKSZÁRD – VIRTUS EIRENE 56-74 (10-25, 15-9, 11-20, 20-20)

SZEKSZÁRD: Oblak 5, Theodoreán, Erkic 5, McCall 15, Krnjics 6, Mansaré 2, Studer Á. 9, Gereben 4, Balint 10, Gereben 4,. All.: Djokics Zseljko.
RAGUSA:  Consolini 4, Gorini 7, Valerio, Formica 12, Miccoli ne, Soli 5, Bongiorno, Hamby 14, Kuster 18, Ndour 16. All.: Recupido.