FINALI NAZIONALI U14. Alfa Catania ancora vincente, Brindisi si arrende 62-38

Continua la marcia dei rossazzurri, che superano i pugliesi con il finale di 62-38. Il quintetto catanese giocherà domani alla Palestra Esperia di Cagliari contro i liguri del Canaletto (La Spezia) per classificarsi dal nono al dodicesimo posto

ALFA BASKET CATANIA 62

AURORA BRINDISI 38

Alfa Catania: Cacciola, Morina 17, Catania 2, Platania 7, Galasso 5, Condorelli 3, Spampinato, Delia 2, Milone 2, Politi 15, Ingrassia, Cantarella 9. Allenatore: Di Masi.

Brindisi: Barbato, Massaro 8, Bavaro, De Michels, Rollo, Moccia, Paciulla 4, Aloisio 3, Morena 6, Malerba 4, Ruggiero 7, Iunco 6. Allenatore:

Arbitri: Francesco Corradini e Daniele Magrì.

Parziali: 23-4, 40-14, 51-25.

Continua il buon momento dell’Alfa Basket Catania nelle finali nazionali Under 14. La squadra rossazzurra batte il Brindisi con il finale di 62-38 e domani (ore 16,30) sfiderà i liguri del Canaletto (La Spezia) per classificarsi dal nono al dodicesimo posto. Contro i pugliesi, i ragazzi di coach Davide Di Masi partono sparati e prendono subito il largo. Ottima la difesa di Cantarella (su Morena, miglior realizzatore della formazione pugliese nelle gare precedenti) e di Condorelli (su Iunco, ottima guardia tiratrice) per merito delle misure adottate dal tecnico Davide Di Masi. In attacco contropiedi primari e secondari, transizioni che hanno permesso alla squadra alfista di accumulare un ottimo vantaggio mai più scalfito dagli avversari. E’ arrivato anche il primo canestro nel torneo di Nicolas Milone, mascotte del gruppo. Una grande prova corale della squadra catanese grazie al lavoro svolto dai ragazzi e dai tecnici Davide Di Masi ed Enrico Famà, che in quel di Cagliari sono sempre affiancati dal team manager Mario Litrico.