Arriva la decima giornata di Serie A2 e la Fortitudo Agrigento ci arriva con 8 punti in classifica, qualche rimpianto ma un percorso di crescita che ha visto la squadra affrontare tutti a testa alta sfiorando qualche impresa contro le big del campionato. Domenica alle ore 18 arriva al Palamoncada un’altra squadra quotata per il salto di categoria, Treviglio allenata da coach Michele Carrea. Un roster molto forte e motivato dopo le quattro vittorie di fila rimediate dopo le sconfitte contro Torino e Cantù, un ruolino di marcia che li porta al Palamoncada consapevoli di poter conquistare due punti pesanti su un campo dove tutte le squadre hanno sofferto.
La Fortitudo Agrigento viene da una sconfitta netta contro Torino, ma una vittoria altrettanto netta contro Roma proprio al Palamoncada ed il fattore casa sicuramente è un’arma a favore di coach Cagnardi, l’unico ex della partita in quanto coach della squadra trevigliese proprio dopo la prima parentesi alla Fortitudo. Un dato significativo è quello dei punti realizzati, Agrigento infatti è prima in classifica e Treviglio ha la quarta difesa del campionato, una sfida che aprirà scenari interessanti in vista del match.
Presenta il match l’assistant coach Giacomo Cardelli: “Conosciamo  il valore di Treviglio, squadra attrezzata per le posizioni nobili della classifica, che ha nel proprio roster giocatori che, fino alla scorsa stagione militavano nel massimo campionato italiano.
Arriveranno al PalaMoncada carichi di entusiasmo, frutto delle quattro vittorie consecutive, e determinati per ottenere una vittoria che allungherebbe la loro striscia positiva.
Sul proprio cammino troverà però una Fortitudo agguerrita e un PalaMoncada caldo pronto a sostenere la squadra in ogni momento. Pareggiare la loro fisicità e limitare al minimo gli errori, offensivi e difensivi, saranno le chiavi per poter uscire vittoriosi dal match”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.