GIOVANILI. Alma Patti capolista in U16. Buzzanca: “Lavoro per i sogni delle mie ragazze”

Mara Buzzanca di Messina Ora
Mara Buzzanca di Messina Ora

Ad una giornata dalla fine del girone di andata Alma Patti è la capolista del raggruppamento Palermo-Messina del campionato under 16. Un risultato positivo che nasce da un lavoro costante e la volontà di un gruppo di giovani giocatrici che non si risparmiano, allenamento dopo allenamento.
Il nostro girone è probabilmente più semplice, ma dobbiamo continuare a lavorare intensamente. Ci alleniamo quattro volte a settimana e il sabato facciamo individuale con le ragazze che non hanno lezione scuola – ha spiega l’allenatrice delle pattesi Mara Buzzanca -. Per ogni ragazza e ogni famiglia è complicato unire studio e sport, ma al genitore che non manda la propria figlia all’allenamento per un brutto voto dico: toglietele il cellulare, non il basket, perchè sport è vita e unione. Il nostro obiettivo minimo in campionato è quello di passare la fase provinciale e poi guardare all’altro girone come Ragusa“.

Anche nel campionato under 16 siciliano oltre alle giovanili locali, hanno trovato posto atlete straniere.

Se non sbaglio la Passalacqua Ragusa ha aggiunto nel suo roster una ragazza argentina – ha detto Buzzanca – nel nostro gruppo non accadrà lo stesso. La nostra idea principale è quella di lavorare sulle ragazze locali e cercarle in giro per la città e la Sicilia. Lavoriamo nelle scuole grazie al lavoro di Mariana Kramer che è la fonte dell’Alma Patti. Lavorare con le femminucce è complicato – ha confessato Buzzanca -, ma dobbiamo riuscire a far appassionare le ragazze. Nel nostro gruppo la condizione tecnica è omogenea e le ragazze escono insieme anche fuori dal campo. Nessuno s’impegna più di un’altra, tutte vengono all’allenamento e se non vengono è una rarità. In B abbiamo tesserato in queste settimane Antonella e Nunziella Cagemi, ma tra le giovani under 16 devo una menzione particolare a Giorgia Cucinotta. E’ il secondo anno d’impegno vero e proprio con noi e che viaggia da Capo d’Orlando a Patti, è una giocatrice esemplare, seria, umile e che lavora, tanto da aver fatto dei miglioramenti importanti. Grazie alla deroga riservata alle 2003 Giorgia Cucinotta può giocare in Serie B ed è una giocatrice molto versatile“.

Dietro il lavoro delle ragazze dell’Alma c’è quello costante di coach Buzzanca. “Noi allenatori – ha spiegato la guida dell’Alma PattI – abbiamo il dovere di stare al campo e lavorare con le ragazze e farle appassionare. Solo lavorando s’impara viceversa si rimane tale. E’ chiaro che un buon lavoro nasce anche dalla proposta di un allenatore. La nostra Federazione garantisce il top, i nostri formatori e i nostri corsi sono secondo me i migliori d’Europa. Allenatori non ci può improvvisare. Personalmente finché sarò in vita farò il possibile per dare alle mie ragazze i mezzi per essere felici e realizzare il loro sogno, se lo avranno, di diventare giocatrici di pallacanestro” .