Green Basket la prima non va, Pino Dragons Firenze vince con 32 punti di Poltroneri

Vincenzo Di Viccaro (Firenze-Palermo)

Quasi sempre avanti, giocando una pallacanestro attenta ed efficace, fatta di buone letture. Il Green incanta per tre periodi al PalaCoverciano, poi cala nei minuti finali: è un super Poltroneri da 32 punti a regalare in rimonta la vittoria alla All Food Enic PinoDragons Firenze, 70-63 il punteggio finale.

L’ansia del primo giorno di scuola non sembra farsi sentire. Partenza a tutto gas al PalaCoverciano: ritmi alti, tante transizioni e alte percentuali al tiro marchiano l’avvio tra PinoDragons e Green, con Poltroneri da un lato e Pollone dall’altro a fare bello e cattivo tempo per il 14 pari dopo 5’. Nella seconda metà di periodo le difese stringono le viti: cala l’intensità, ma non l’equilibrio con i locali più lucidi in chiusura di quarto, avanti 22-18 dopo 10’.

Coach Bassi pesca Thiam, bravo a garantire rimbalzi e punti sotto i tabelloni. A fare la differenza è la circolazione di palla e di uomini: il Green, trascinata da un Pollone superlativo (ben 18 pts all’intervallo), abbina estetica e funzionalità e con Duranti, preciso dall’arco, sigla il controsorpasso dopo 15’. Se per PinoDragons è il solito Poltroneri a fare la voce grossa, per biancoverdi a fare la differenza, invece, è il coro: il Green ritorna avanti giocando di squadra e difende con rabbia il disavanzo, 38-41 il punteggio sul jumper di Dimarco a fine secondo quarto.

Pronti via, Firenze non ci sta ed impatta prima il pari con Passoni dall’angolo e poi il +3 con Poltroneri. Il Green accusa il colpo, soprattutto in termini di energie, ma non molla la presa. Cambia la musica rispetto al primo tempo: cala vertiginosamente la qualità, ma Palermo si adegua e cambia forma, giocando bene di nervi. L’inchiodata di Duranti, dopo minuti interlocutori, regala il nuovo controsorpasso a 2’ dal termine. Il giro in lunetta di Lombardo, qualche istante dopo, vale il +3: 48-51 con 10’ da giocare.

Passano i minuti e cresce la posta in palio. Spariglia le carte Di Viccaro per il 56-59, poi Berti da tre fa 59 pari. Equilibrio che si rompe a gioco fermo, con Filippi e Poltroneri, precisi dalla lunetta, che consentono a Firenze di mettere il muso avanti, 64-62 ad un minuto dalla fine. Quando la palla scotta, la parola passa ai leader: a salire in cattedra è Poltroneri che in un amen piazza prima un gioco di prestigio e poi un 2/2 ai liberi che vale il +6. Il Green ci prova ma deraglia in attacco, Poltroneri, a scanzo di equivoci, mette il punto esclamativo aumentando il margine di sicurezza: a Firenze un ottimo Green cede il passo a PinoDragons, 70-63 il finale. 

All Food Enic Firenze – Green Basket Palermo 70-63
Parziali:
 22-18; 16-23 (38-41); 10-10 (48-51); 22-12 (70-63)

Green Basket Palermo –  Luca Pollone 18 (4/5, 3/6), Bruno Duranti 11 (1/2, 2/5), Vincenzo Di viccaro 10 (0/2, 2/4), Giuseppe Caronna 6 (3/4, 0/0), Tommaso Minoli 6 (3/6, 0/2), Madieme Thiam mame 6 (2/3, 0/0), Matias nicolas Di marco 3 (1/1, 0/2), Giuseppe Lombardo 3 (0/3, 0/2), Andrea Zini 0 (0/0, 0/0), Luca Savoca 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 24 9 + 15 (Luca Pollone, Vincenzo Di viccaro, Madieme Thiam mame, Matias nicolas Di marco 5) – Assist: 8 (Giuseppe Lombardo 4)

All Food Enic Firenze – Davide Poltroneri 32 (11/13, 2/8), Lorenzo Passoni 14 (2/2, 3/8), Bogdan Milojevic 12 (3/8, 2/5), Simone Berti 7 (2/7, 1/3), Andrea Filippi 5 (1/3, 0/0), Tommaso Tintori 0 (0/0, 0/0), Vieri Marotta 0 (0/1, 0/0), Andrea Bargnesi 0 (0/1, 0/1), Gino Cuccarolo 0 (0/2, 0/0), Lorenzo Merlo 0 (0/0, 0/0), Pietro Forzieri 0 (0/0, 0/0), Giulio Mancini 0 (0/0, 0/0).

Tiri liberi: 8 / 12 – Rimbalzi: 35 17 + 18 (Andrea Filippi 10) – Assist: 11 (Lorenzo Passoni 3).