Green Basket Palermo stop a tutta l’attività giovanile, prima squadra lavorerà a porte chiuse

La società SSD Green Baskert 99 arl, facendo seguito alla sospensione delle attività agonistiche disposta nel pomeriggio di ieri dalla segreteria generale Fip ai Comitati Regionali, comunica l’interruzione degli allenamenti del proprio settore giovanile e minibasket fino a data da destinarsi.

La prima squadra continuerà la propria attività agonistica allenandosi in impianti a porte chiuse, in conformità con quanto stabilito dal DPCM del 4 marzo 2020. Il provvedimento in merito all’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus COVID-19, recepito da Federazione Italiana Pallacanestro e Lega Nazionale Pallacanestro, resterà in vigore fino al 3 aprile.

Si comunica altre sì che la scrivente società, di concerto con altri club di LNP, sta ragionando circa la possibilità di elaborare ulteriori misure cautelari e preventive volte al rispetto dell’incolumità e salvaguardia della salute di atleti e addetti ai lavori. Verranno forniti aggiornamenti nelle prossime ore.

Di seguito la Nota Ufficiale diffusa dalla FIP in merito allo svolgimento delle gare a porte chiuse.

Nel rispetto delle norme contenute DPCM del 4/3/2020, la FIP stabilisce che nelle gare a porte chiuse dei Campionati Nazionali Dilettanti, oltre agli iscritti a referto ed i due Presidenti delle Società hanno diritto di accesso:

• un Medico anche se non tesserato alla FIP solo in assenza del medico tesserato per la Società ospitante;

• due dirigenti per ogni società oltre gli iscritti a referto;

• i componenti il Consiglio Federale ed i funzionari Federali;

• Il Presidente del Comitato Regionale di riferimento;

• l’osservatore degli arbitri e degli Ufficiali di Campo;

• gli arbitri e gli ufficiali di campo designati;

• il responsabile dell’impianto e massimo due addetti alla pulizia del campo di gioco;

• un addetto al tabellone;

• addetti alla sicurezza;

• vigili del fuoco;

• operatori di primo soccorso;

• consiglieri lega competente.

La gestione degli accrediti media resta in capo alle singole società, che potranno accreditare un (1) operatore della comunicazione (giornalista/fotografo) per ogni singola testata. Hanno diritto all’accredito gli operatori della produzione televisiva (operatori, tecnici, telecronisti, spalla tecnica). L’accredito stampa sarà concesso anche ai componenti dell’Area Media di ciascuna società per un numero massimo di 3 componenti, ad eventuali operatori radio televisivi e addetti alle statistiche per servizi richiesti dalle leghe competenti; Al termine della gara non saranno previste mixed zone e conferenza stampa. L’Area Media di ogni singola società dovrà garantire tutte le forme di copertura mediatica all’evento.