Green Palermo, contro Giarre la parola chiave è ripartire

Green Basket Palermo - photo Giuseppe Pipitone
Green Basket Palermo - photo Giuseppe Pipitone

Reagire, dopo una sconfitta e una settimana sofferta: il Green ospita Giarre, domani al Pala Don Bosco (ore 18.30), per reagire alla sconfitta di domenica scorsa a Cefalù.

La bella prestazione in casa della capolista non è bastata alla truppa palermitana, che ha visto interrotta una striscia di sei successi consecutivi. Un ko amaro, quello contro la Zannella, che ha rammaricato più che altro perchè si è visto che la squadra biancoverde può giocarsela alla pari con tutte in questo campionato. In settimana, attraverso un comunicato, la società ha ribadito come le chance di Playoff siano ridotte al lumicino (complice una formula penalizzante), ma coach Bonanno ammonisce tutti: «Noi non molliamo, per niente. Abbiamo tredici partite da giocare e le vogliamo vincere tutte, poi andremo a fare i conti. – ha detto l’allenatore Green – La dimostrazione è l’intensità che abbiamo mostrato in settimana, la concentrazione e la serietà: la squadra c’è e vuole tornare a vincere». La cessione di Antonio Fazio a Reggio Calabria avrà ovviamente effetti sull’organico a disposizione e con Giarre, come già capitato contro Milazzo, ritroverà spazio nei dodici Fabio Bontempo dopo il turno fuori a Cefalù.

C’è ovviamente anche un’avversaria, Giarre, che è affamata di punti. All’andata la formazione ora allenata da D’Urso mise un po’ in difficoltà il Green, su un campo ostico e scomodo: squadra aggressiva, conta sulle doti realizzative di Arcidiacono, Quattropani e Casiraghi. La difesa però è sicuramente il punto debole per una compagine che ha collezionato soltanto quattro vittorie in diciasette turni.

La palla a due delle 18.30 verrà alzata da Giuseppe Spanò di Messina e Gaspare Roberto Barbera di Trapani.