Green Palermo fame e orgoglio, piegata la resistenza di Bergamo 79-76

Serviva una risposta sul piano caratteriale, una prova di orgoglio e sacrificio, ed è proprio quello che Green Basket Palermo ha messo in campo al PalaMangano per piegare una Bergamo Basket 2014 disposta a tutto per strappare i due punti via da Palermo. Il 79-76 finale premia una ritrovata identità difensiva dei biancoverdi di coach Verderosa, audaci nel chiudere in casa la prima mini-serie negativa di risultati in Serie B Old Wild West.

Equilibrio pressoché assoluto in avvio, con le triple di Di Giuliomaria per i palermitani e quella di Genovese per i bergamaschi. Palermo passa dalla difesa per costruire il proprio ritmo offensivo, attaccando il ferro soprattutto con Masciarelli. Morciano lotta a rimbalzo (16 totali alla fine per lui), muovendo la retina anche da oltre l’arco, ma è ancora Isotta a ripagarlo con la stessa moneta per il 26-21 con il quale si chiudono i primi 10’ di gioco. Nel secondo quarto le medie realizzative si sporcano sensibilmente per entrambe le squadre. Isotta pareggia i conti ancora da oltre il perimetro, con i lunghi biancoverdi in panchina per problemi di falli. Green Palermo sceglie di affrontare uno contro uno gli avversari, portando a casa fischi a favore e liberi segnati (30/35 alla sirena). Con Isotta a riposo in panchina, è Rota a prenderne il testimone con 7 punti nel quarto. Nel finale Costa riconsegna il vantaggio ai siciliani, che all’intervallo è di appena tre lunghezze (37-34).

 

L’uscita dagli spogliatoi, stavolta, sorride al Green che produce un parziale di 7-0 in apertura di ripresa grazie ai liberi di Morciano e alla tripla di Lombardo. Genovese prova a scuotere i suoi ancora col tiro dalla distanza, ma è sempre la lunetta che tiene a distanza gli ospiti di coach Ghirelli. Birra con la tripla porta a +13 i biancoverdi, vantaggio ridotto poi sul +9 (60-51) di fine terzo periodo ancora grazie a Isotta e Sodero. Caronna apre l’ultimo quarto con il canestro del nuovo vantaggio in doppia cifra, ma è in questo momento che Bergamo si scuote definitivamente: il parziale di 10-0 rifilato dai gialloneri ai siciliani, a firma Sodero, rimette in equilibrio il match al 33’ (62-61). Green Palermo non si disunisce e, a differenza delle precedenti gare, si ricompatta costruendo ben due triple consecutive che Moltrasio, senza sentire minimamente la pressione, manda a canestro innescando l’esplosione del PalaMangano. I minuti finali sono una bolgia: Sodero non molla (top scorer con 23 alla fine), con Di Giuliomaria che prova a tenere a bada gli ospiti. Al 38’ arriva il sorpasso momentaneo di Bergamo con Manenti, ma è l’ultimo del match perché Costa è di ghiaccio dalla lunetta con sei liberi consecutivi a segno che regalano la seconda vittoria stagionale ai palermitani.

GREEN BASKET PALERMO – BERGAMO BASKET 79-76
Parziali: 26-21, 37-34, 60-51, 79-76

Green: Masciarelli 16, Maisano ne, Di Giuliomaria 10, Costa 15, Morciano 14, Birra 5, Moltrasio 6, Lombardo 6, Ronconi, Caronna 6, Markus 1. All. Verderosa, Ass. Silva

Bergamo: Simoncelli 6, Morelli ne, Mora ne, Cane 3, Genovese 11, Cagliani 4, Rota 7, Manenti 8, Isotta 14, Sodero 23, Dembele. All. Ghirelli

Arbitri: Adriano Fiore di Casal Velino e Marcello Manco di San Giorgio a Cremano