Green, pazzesca vittoria a Pozzuoli: negli ultimi tre secondi sbancato il PalaErrico 70-71

Giuseppe Caronna

Dopo la bella e convincente vittoria di domenica scorsa contro la Iul Basket Roma, il Green Basket di Flavio Priulla vola a Pozzuoli alla ricerca di continuità. Sfida praticamente ad armi pari contro la Bava Virtus Pozzuoli di coach Serpico: anche i napoletani sono a quota 4 in classifica. La missione “continuità” va in porto: il Green vince al termine di un incontro pazzesco.

Il match si apre con diversi errori in fase realizzativa, da una parte e dall’altra. Ci pensa Peppe Caronna ad aprire le danze, con un canestro da 2 punti. Pozzuoli risponde con i suoi due uomini più temuti, Bini e Tessitore.Svoboda mette a referto i primi 3 punti di serata, con un preciso tiro dall’arco. L’argentino replica con la specialità della casa pochi istanti dopo, aumentando il break per i suoi. La squadra di Priulla difende e attacca con estrema precisione: Caronna svolge un ottimo lavoro sotto canestro, aiutando i suoi anche in difesa. I padroni di casa inseguono il Green, proponendo transizioni interessanti in avanti con Errico. Il primo quarto di gioco va in archivio sul punteggio di 15-20 per la formazione guidata da Flavio Priulla.

Il secondo quarto comincia con un bel canestro realizzato dall’ottimo Caronna, abile a sfruttare un assist prezioso di Andrea Lombardo. La Virtus Pozzuoli risponde con due canestri da tre punti in rapida sequenza, firmati da Longobardi e Tessitore, che ristabiliscono la parità in campo. Tessitore segna quindi da due punti, firmando il sorpasso per i suoi. Poco dopo, sempre Tessitore, spara ancora da tre e porta a 6 il vantaggio per Pozzuoli. Il Green appare in difficoltà, Priulla prova a cambiare il trend in campo. La squadra di Serpico continua a martellare la difesa palermitana, allungando di 11 punti sugli avversari. Svoboda, sempre dall’arco, prova a ricucire lo strappo, seguito dal volenteroso Andrea Lombardo che segna da due. Il secondo quarto termina dunque sul risultato di 38-33 per la Virtus.
Il terzo quarto si apre con il canestro di Carrichiello, seguito da una bella tripla di Venturelli. Tessitore e Carrichiello sono scatenati e timbrano ancora dall’arco: altro buon break per Pozzuoli. Svoboda sfrutta bene un bell’assist di Giancarli per sparare ancora da tre e realizzare la quarta conclusione dall’arco su cinque tentativi complessivi. Bini riapre le distanze con un bel tiro da tre, riportando a +14 la squadra napoletana. La formazione palermitana appare in difficoltà e comincia anche a perdere lucidità in fase offensiva: Pozzuoli prende il largo e si va agli ultimi dieci minuti di gioco sul parziale di 64-48 per i padroni di casa.

Il quarto quarto si apre con due tiri liberi realizzati da Ariel Svoboda, seguti da un bel canestro in progressione personale di Marco Giancarli, abile a realizzare anche il conseguente tiro libero assegnatogli per il fallo commesso da Caresta. Andrea Lombardo segna su assist di Svoboda, il Green si riporta a -9. Bini interrompe il digiuno sotto canestro dei padroni di casa, allungando ancora le distanze. La partita è tesa ed emozionante, entrambe le squadre giocano a ritmi alti: Pozzuoli pare controllare il margine di 9 punti, il Green sembra pronto ad andare all-in nella speranza di una rimonta che appare possibile. Caronna recupera un pallone straordinario e realizza poi il contropiede successivo, sfruttando l’assist al bacio di Giancarli. Serpico chiama timeout, impensierito dalla determinazione dei palermitani. Caronna riporta a -6 il divario tra le due compagini, quando mancano ancora 3 minuti sul cronometro.Giancarli segna una tripla di vitale importanza, riducendo decisamente il break dei padroni di casa. Caronna segna combattendo come un leone, quindi Paunovic corregge un tiro sporco dello stesso palermitano che porta a -1 il Green a 3 secondi dalla fine. Nel possesso a favore dei palermitani Giancarli segna incredibilmente tutto solo, ben servito da un suo compagno: rimonta completata e vantaggio definito. Non c’è più tempo, il Green vince  70-71 negli ultimi secondi una partita di fondamentale importanza: seconda vittoria consecutiva e 6 punti in classifica.

Green Basket: Svoboda 16, Venturelli 3, Caronna 26, Giancarli 12, A. Lombardo 9, Pucci, Paunovic 5, Dal Maso, Romanò, Mazzarella.