Gruppo Zenith Messina ad Adrano per sognare la C

Un'immagine di gara 1 tra Gruppo Zenith e Adrano

Dopo la vittoria ottenuta all’over-time in gara-1, il Gruppo Zenith Messina viaggia alla volta di Adrano per disputare il match di ritorno della finale play off di Serie D. Sul gommato della tensostruttura adranita i peloritani hanno la possibilità di chiudere la serie, che ricordiamo si gioca al meglio delle tre partite, e conquistare il salto di categoria. Non sarà semplice, perchè la formazione allenata da coach Castiglione sul campo amico diventa quasi imbattibile: soltanto la corazzata Alfa Catania, dominatrice del girone Orientale è riuscita in questa stagione ad espugnarlo. Otto degli undici successi ottenuti nel corso della stagione regolare, i bianconeri li hanno conquistati in casa, anche la qualificazione alla finale è maturata grazie alla larga affermazione conseguita contro la Cestistica Torrenovese. Grasso e compagni sono bravi a sfruttare al massimo il fattore campo, ed anche in questa occasione faranno di tutto per allungare la serie della finale, grazie anche ad una tifoseria caldissima. “Sarà una gara dura – dichiara l’ex di turno Gigi Russol’Adrano la giocherà con il coltello fra i denti. Enzo Castiglione è un ottimo allenatore e preparerà molto bene la finale. Prevedo una partenza fortissima dei miei ex compagni. Giocheremo in un palazzetto “caldissimo”, con un ambiente carico a mille, che vorrà prendersi la rivincita della sconfitta rimediata all’andata. Lo avete visto anche al PalaTracuzzi – continua l’ex capitano dell’Acireale – quella bianconera è una tifoseria molto calorosa, che cercherà di trascinare la squadra alla vittoria. Troveremo di fronte un muro, ma noi dovremo cercare il modo di superarlo. Io e i miei compagni – conclude il pivot del Gruppo Zenith Messina – dovremo dare il massimo sin dai primissimi minuti, ci vorrà tanta concentrazione e tanta intensità: speriamo di farcela”.

La vittoria conseguita all’andata offre alla compagine di Dani Baldaro la possibilità di giocare l’eventuale gara-3 sul proprio parquet, ma nonostante le difficoltà che Carnazza e soci potrebbero incontrare ad Adrano, l’obiettivo è quello di ottenere già domenica il lasciapassare per la serie superiore. Adesso gli avversari si conoscono meglio, anche se ogni gara e soprattutto ogni finale fanno storia a se. L’andamento di gara-1 darà modo ad entrambe gli allenatori di prendere le misure all’avversario. Evidentemente il team del presidente Zanghì non si aspettava un avversario così combattivo, per cui bisogna scendere in campo coscienti della forza degli adraniti ma nello stesso tempo consapevoli delle proprie possibilità, che non sono poche. 19 vittorie su 21 gare giocate in stagione, la difesa meno perforata del girone e un attacco che ha delle bocche da fuoco importanti per la categoria come Carnazza, Buono, Mazzù e Soldatesca, senza dimenticare Gigi Russo e un giocatore come Catanoso (se trova la giusta continuità, il play reggino potrebbe diventare letale). Se il Gruppo Zenith Messina giocherà con la testa giusta, ma soprattutto con il cuore e la voglia messi in mostra nel finale del match di andata, la gara diventerà difficile anche per l’Adrano. In questa ultima trasferta della stagione, la squadra sarà seguita da una cinquantina di tifosi. Grazie al contributo del main sponsor e della dirigenza è stato messo a disposizione un pullman che partirà dalla Chiesa dell’Immacolata sul Viale Boccetta. Appuntamento alle ore 17:00.

Palla a due per Sporting Club Adrano – Gruppo Zenith Messina alle ore 20 di domenica 10 aprile, dirigeranno il match i signori Giuseppe Saeli di Bagheria e Fabrizio Maria Miragliotta di Palermo. La radiocronaca della partita sarà trasmessa in streaming su Messinasportiva.it a partire dalle ore 19:50, cliccando sul seguente link: http://www.messinasportiva.it/radio-messinasportiva/ oppure accedendo direttamente sul sito.