Il Birrificio Messina non sfigura contro la capolista Balestrate

Daniele Casablanca - Birrificio Amatori Messina
Daniele Casablanca - Birrificio Amatori Messina

Buona prestazione del Birrificio Messina sull’imbattuto campo della capolista Balestrate. I nero-arancio sono stati in partita praticamente per tutto il match e sono nel finale i padroni di casa hanno aumentato il divario nel punteggio. In casa Lipari Consulting mancavano Russo Tiesi, Sottile e il neo acquisto Tagliareni, mentre coach Maggio era costretto a rinunciare al lungo Andronico e soprattutto alla guardia Calarese (17 i punti di media dell’ex Rimini).  I nero-arancio partono in quinta, dopo pochi minuti il punteggio è di 18 – 6 per l’Amatori con capitan Restuccia in grande spolvero con tre triple, il controbreak della capolista è imperioso e alla prima sirena il punteggio è fissato sul 19-18. Equilibrati anche i due parziali centrali, con la zona di coach Ferrara che blocca le iniziative ospite, a 5′ dalla fine Messina è ancora lì, a -7 ma la maggiore esperienza dei padroni di casa consente a Balestrate di controllare e aumentare il divario finale. Da sottolineare le buone prove dei giovani Agrusa (1999) e Casablanca (1997).

Tabellino:

Lipari Consulting Balestrate – Birrificio Messina Amatori Messina 78–61 (19-18,35-30,59-49)

Lipari Consulting Balestrate: Santini 18, Bottiglia 11, Calò 13, Impellizzeri, Ventimiglia, Andrè 10, Altadonna 2, Ajola 15, Valenti, Agrusa 9, Vallone.
All.: Ferrara

Birrificio Messina Amatori Messina: Pistorino, Pace 6, Rizzo 12, Casablanca 10, Irrera 3, Cordaro 4, Romano, Restuccia 17, Valitri 2, Maggio.
All.: Maggio