Il Castanea Basket lancia l’iniziativa “Un canestro in quarantena”

La società Castanea Basket 2010 ritiene importante far conoscere ai propri tesserati ed ai sostenitori che si sta lavorando in diverse direzioni, tutte orientate all’acquisto di presidi medici in precedenza donati alla comunità scientifica. La società preferisce non indicare espressamente la destinazione ma intende veicolare il messaggio che qualora ci fosse la minima possibilità, siamo tutti tenuti a dare il nostro, piccolo, contributo, nella speranza che, come fatto con gesti meritori già da altre realtà del nostro territorio, si susseguano tante operazioni importanti come questa in un momento di bisogno per tutti.

Ai nostri piccoli tesserati, e soprattutto ai loro genitori, in considerazione delle numerose richieste riguardo ad una futura ripresa delle attività, ricordiamo che è impensabile, al momento, almeno per quello che riguarda la nostra società, stilare un programma di ripartenza. Il Castanea è stata infatti tra le prime società ad interrompere ogni attività, la ripresa delle attività avverrà solo qualora ci fossero tutte le condizioni di salute e che le stesse siano confermate dagli organi competenti perchè, lo ribadiamo, “facciamo sport per migliorare la salute”, bene supremo che oggi è messo in serio pericolo.

Da parte del Castanea Basket, quindi, non vi sarà mai abbastanza eccesso di prudenza in merito alla ripresa delle attività. Per stare “Lontani Ma Vicini”, abbiamo creato una rubrica, per i piccoli cestisti. Un piccolo svago che ha riscosso consensi da parte dei molti genitori che ci hanno ringraziato per permettere ai loro bambini di godere di qualche minuto di puro divertimento. Per tutti i ragazzi dei nostri centri mini basket, agli atleti di serie D, le rappresentative del Baskin o anche solo ai semplici tifosi, l’invito è quello di partecipate ad “Un canestro in quarantena”, mandando un video di un canestro divertente realizzato nella propria abitazione al numero Whatsapp 3407903078. L’intento è quello di restare rigorosamente a casa ma tutti uniti in una grande community solidale. Infatti la nostra piccola realtà intende ringraziare tutte quelle numerose famiglie che con spirito di sacrificio e responsabilità restano scrupolosamente nel proprio domicilio, questo è lo spirito giusto. In questo momento importantissimo dove si vede un barlume di speranza, questo è il momento di non mollare e aumentare i sacrifici, per non vanificare gli sforzi fin qui compiuti da tutta la collettività. Fate come noi, restate a casa così tutto andrà bene e quando questo periodo sarà finito avremo dato un significato importante alla nostra libertà e alla salute pubblica.