Il commento di coach Gianni Lambruschi su calendario di campionato ed Eurocup

Gianni Lambruschi al time out con la Passalacqua Spedizioni Ragusa

Al primo anno di convivenza con campionato ed Eurocup, la Passalacqua Spedizioni Ragusa guarda con doppia attenzione gli impegni che la vedranno protagonista nei parquet italiani ed europei. Diffuso il calendario della prossima stagione di A1 una cosa sembra certa di fronte la necessità di dover tracciare un continuum tra nei due cammini: immergersi da subito nella giusta mentalità per cercare di dare il massimo in entrambe le competizioni.

Inizia la coppa ed iniziano le partite meno agevoli – ha analizzato il coach Passalacqua Gianni Lambruschiil 16 ottobre giochiamo contro Venezia, il 23 con Lucca, in mezzo c’è il turno da scontare in trasferta contro Namur in Belgio e il 30 giocheremo fuori casa contro San Martino di Lupari. L’8 giocheremo ancora in trasferta in Eurocup e l’11 saremo in trasferta a Vigarano“. Ottobre sarà indubbiamente un mese caldo per Ragusa, ma dalle dichiarazioni rilasciate dall’allenatore delle iblee non sembra esserci alibi che tenga: “Abbiamo voluto la bicicletta? Ora pedaliamo!“.

Sarà dura anche in campionato. “A ridosso degli impegni della nazionale giochiamo la prima partita contro Schio a Schio (27 novembre) – spiega Lambruschi – è verosimile che anche loro avranno giocatrici impegnate in azzurro, ma potranno contare sul fattore campo. Ci andrà meglio al ritorno, quando a parità d’impegni con la nazionale, potremmo avere noi il PalaMinardi dalla nostra parte. Ancora non riesco a spiegarmi – confessa poi l’allenatore lombardo – perchè chi vince all’Opening Day non abbia il diritto di giocare in casa la partita di ritorno. Sono abbastanza fatalista, è vero che dobbiamo incontrare tutti, ma pensando di vincere contro La Spezia all’esordio non sarebbe un vantaggio demeritato quello di riceverla in casa nel girone di ritorno“.

Infine, come accaduto lo scorso anno, la Passalacqua Ragusa rischia assenze importanti durante la nuova edizione di Supercoppa (Schio, 24 settembre). L’arrivo delle Olimpiadi ha fermato il campionato americano, perchè la nazionale Usa sarà impegnata a Rio De Janeiro, e così la chiusura della WNBA slitterà di un mese. Questo vuol dire che sebbene le San Antonio Stars di Astou Ndour non stiano brillando, potrebbe comunque tardare l’arrivo a Ragusa del centro spagnolo. Salvo concessioni del team di San Antonio, Ndour dovrebbe arrivare a fine settembre.